rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
life Calenzano

Stop al fumo nei giardini pubblici di Calenzano

L’ordinanza prevede il divieto in tutte le aree attrezzate con i giochi per i bambini

No al fumo nei giardini pubblici frequentati soprattutto dai bambini. Il sindaco Riccardo Prestini ha firmato un’ordinanza nei giorni scorsi che si applicherà alle aree verdi dotate di attrezzature ludiche sul territorio di Calenzano. L’atto nasce dalla volontà dell’Amministrazione comunale di incentivare comportamenti responsabili e rispettosi della salute, in particolar modo alla presenza dei minori. La decisione è stata presa anche a seguito delle segnalazioni da parte di molti genitori sull’abitudine di alcuni utenti di fumare a pochi passi dagli spazi gioco in presenza dei bambini, oltre ad abbandonare nelle vicinanze cicche e mozziconi di sigaretta talvolta perfino all’interno dei giochi.

"Riteniamo che sia interesse primario dell'Amministrazione comunale – commentano il sindaco Riccardo Prestini e il vicesindaco con delega al Verde pubblico Alberto Giusti – tutelare il diritto alla salute e dunque promuovere la creazione di spazi liberi dal fumo per proteggere i non fumatori e per assicurare una fruizione salutare degli spazi collettivi, in particolare da parte dei soggetti più vulnerabili, come i bambini. A questo scopo è in corso la sostituzione di tutta la cartellonistica presente nei giardini pubblici, che sarà rinnovata per essere più chiara e visibile, includendo anche tale divieto. L’obiettivo non è elevare una sanzione ma promuovere comportamenti e stili di vita sani, rispettosi della salute e dell’ambiente”.

I fumatori, secondo dati ISTAT del 2021, sono poco meno di 10 milioni tra la popolazione sopra i 14 anni. In Italia, secondo quanto riporta il Ministero della Salute, si stima che siano attribuibili al fumo di tabacco circa 93.000 morti.

“L’ordinanza introduce un divieto già adottato in diversi Comuni italiani – spiega la comandante della Polizia municipale Maria Pia Pelagatti – partendo da un principio ribadito anche dalla Corte Costituzionale in una pronuncia del 1996: dove si profili un'incompatibilità tra il diritto alla tutela della salute, costituzionalmente protetto, e i liberi comportamenti, che non hanno una diretta copertura costituzionale, si deve dare prevalenza al primo".

Questa la lista completa delle aree dove il fumo sarà vietato: via Poggio del Tesoro, piazza della Resistenza, via 2 Giugno, via Boccaccio, via Toscanini, via Curiel, via Davanzello, via del Castagno, via del Nespolo, via delle Mimose, via Don Milani, via Don Minzoni, via Otello Faggi, via Fanciullacci, via Grandi, via di Legri, via Manara, via Matteotti, via Mia Martini, via Nuova, via Pertini, via Ponchielli, via Tagliafraschi, via Montale. La trasgressione del divieto comporterà una sanzione dai 25 ai 500 euro e sull'osservanza vigilerà la Polizia municipale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop al fumo nei giardini pubblici di Calenzano

FirenzeToday è in caricamento