Economia

Ristoranti e bar, ipotesi di ripartenza: solo tavoli all'aperto e pagamenti elettronici

Il governo studia la possibilità di riaprire, forse anche prima della fine di aprile

Solo tavoli all'aperto per evitare di facilitare i contagi nei luoghi chiusi, massimo quattro persone insieme (tranne se familiari conviventi), chiusura alle 16 (non alle 18 come avveniva nei mesi passati in zona gialla) e pagamenti con carte di credito direttamente al tavolo, escludendo la possibilità di pagare in contanti, dove - questa la motivazione che circola - potrebbe più facilmente permanere il coronavirus.

Sarebbero queste, secondo le indiscrezioni che emergono, le ipotesi allo studio del governo, su indicazioni del Comitato tecnico e scientifico, per la riapertura dei locali della somministrazione, bar e ristoranti in primis. Almeno all'inizio.

Riaperture che potrebbero scattare forse anche già dalla prossima settimana o comunque prima della fine del mese di aprile, nelle regioni che mostrano dati incoraggianti sul fronte dei contagi e di altri indicatori sull'epidemia.

Il condizionale resta però d'obbligo, perché l'ultimo decreto, valido fino a fine mese, certificava la possibilità di finire solo in zona rossa o arancione, escludendo dunque la riapertura di bar e ristoranti. Decreto che però potrebbe ora subire modifiche.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ristoranti e bar, ipotesi di ripartenza: solo tavoli all'aperto e pagamenti elettronici

FirenzeToday è in caricamento