rotate-mobile
Economia

Sedie e tavolini all'aperto tutto l'anno: ok anche agli ombrelloni

Ok del consiglio comunale alla proroga del piano 'sedie e tavolini', Gianassi: "Sosteniamo l’economia e garantiamo sicurezza delle persone"

Via libera del consiglio comunale alla delibera dell’assessore al commercio e alle attività produttive Federico Gianassi che proroga a bar, ristoranti ed esercizi simili la possibilità di somministrare all’aperto cibi e bevande fino al 31 dicembre 2021.

Con l'approvazione di ieri entra quindi in vigore il Regolamento per le occupazioni di suolo pubblico a carattere straordinario per ristoro all’aperto (che sarà valido dal 1° aprile al 31 dicembre 2021) per la posa di tavoli e sedie prontamente rimovibili. Sono circa un migliaio, fa sapere Palazzo Vecchio, le attività in tutta la città che hanno fatto richiesta lo scorso anno di suolo pubblico gratuito per posizionare tavoli e sedie all’aperto.

“Vogliamo continuare a sostenere l’economia cittadina e l’occupazione e garantire maggiore sicurezza alle persone. Siamo in zona rossa, la crisi sanitaria è ancora forte e appena i dati lo consentiranno e tornerà ad essere possibile, riteniamo che l’utilizzo di spazi all’aperto serva ad assicurare distanziamento e aiutare le attività a lavorare. Per questo abbiamo deciso di dare questa opportunità per tutto l’anno”, spiega Gianassi.

"Sedie e tavolini in più fuori dai locali saranno gratuiti per tutto l’anno. A questo si aggiunge l’azzeramento del Cosap, tassa sul suolo pubblico, da gennaio a giugno 2021 per i dehors di ristoranti, bar, pasticcerie e per gli ambulanti dei mercati, approvato con la manovra di bilancio: vale 6 milioni circa, con contestuale rinvio di tutte le scadenze Cosap al 31 luglio, tempo utile per intervenire nuovamente", spiega l'amministrazione in una nota.

Quelle attività che hanno ottenuto l’autorizzazione a mettere sedie e tavolini all’aperto lo scorso anno possono mantenere l’occupazione straordinaria già approvata. Per quelle attività invece che intendano fare richiesta, saranno riaperti i termini per presentare domanda.

E’ inoltre prevista la possibilità di mettere ombrelloni rimovibili e in tinta unita preferibilmente marrone purché dietro presentazione della richiesta e dopo valutazione tecnica degli uffici in coerenza con regole e autorizzazioni già vigenti condivise anche con la locale soprintendenza.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sedie e tavolini all'aperto tutto l'anno: ok anche agli ombrelloni

FirenzeToday è in caricamento