Martedì, 28 Settembre 2021
Economia

Turismo: Belmond punta su mostre, picnic esclusivi e cene sotto le stelle

Le nuove proposte delle strutture toscane

I due gioielli toscani di casa Belmond brillano per far vivere esperienze esclusive e affrontare la stagione 2021. 

Le perle di Villa San Michele

Da maggio a ottobre a Villa San Michele, struttura sulle colline di Fiesole con vista sullo skyline della città gigliata, sarà possibile entrare in un percorso d’arte costituito da dieci opere del maestro Massimo Listri, fotografo fiorentino noto a livello internazionale per aver immortalato importanti opere architettoniche nel corso della sua carriera. Tra queste anche Palazzo Serristori, Palazzo Martelli e la Sala del Mappamondo di Palazzo Vecchio.

Alla soddisfazione della vista si è scelto di abbinare un percorso enogastronomico altrettanto appagante. Lo chef Alessandro Cozzolino, dopo un triennio nella struttura, punta a valorizzare il territorio con un lavoro di studio che lo vede lavorare a braccetto con produttori locali e artigiani.  Declinando due proposte: un menù ispirato ai sapori toscani e uno vegetariano ispirato ai fiori e profumi locali. La degustazione si conclude con un dopocena suggestivo nella grotta dei frati: uno spazio che nel XV secolo era adibito a dispensa dai monaci che abitavano questo antico monastero e che quest’anno viene svelato per la prima volta agli ospiti.  Per chi preferisse qualcosa di più rilassato, il colosso dei viaggi di lusso mette a disposizione un giropizza e ciccia toscana con vista mozzafiato su Firenze.
Meraviglioso il picnic al tramonto per coppie e gruppi di amici. Un angolo di verde su cui passeggiare scalzi, pasteggiando spensierati con una bolliccina e gustando leccornie di prim’ordine.  
 

Rose e stelle al Castello di Casole 

Dopo gli affaticamenti dello scorso anno una fuga tra le campagne toscane è quanto può  ossigenare mente e animo. Il Castello di Casole, struttura del 998 d.c. avvolta nella campagna Senese, può infatti regalare attimi indimenticabili. Intorno alla struttura è stata allestita una cornice composta da 4mila rose di 22 tipologie diverse. E, per dare un’impronta propria, il vivaista Rose Barni di Pistoia ha creato per il Castello una nuova rosa: La Rosa Castello di Casole. Unica per l’hotel, sarà registrata proprio con questo nome e piantata il prossimo anno.

La cena sotto le stelle offrirà un’esperienza emozionante. Dopo un apericena nella corte interna - con corner  di salumi, formaggi, carni alla griglia e pizze espresse - non va persa la possibilità di guardare la via lattea con il naso all'insù sotto la guida di Fabrizio Marra di Astronomitaly. Quest’ultimo, anche con l’utilizzo di un telescopio, darà modo di godere a pieno delle costellazioni sui cieli del castello di Casole, titolati tra i più belli d’Italia. E per i fidanzatini si può giocare anche la carta della proposta: sicuramente d’effetto. Le cene sotto le stelle si terranno in date precise: 10 luglio, 2 e 13 agosto, 20 settembre.

Novità anche sul pranzo domenicale. Castello di Casole apre anche alla clientela del territorio con momenti culinari proposti dallo chef Daniele Sera. Cucina tradizionale rivisitata con piatti come il tonno del Chianti con fagiolini zolfino, tagliatelle fatta a mano con ragù di cinghiale, tagliata ai porcini e un'interessante rivisitazione della zuppa inglese. Inclusi olio e vini della tenuta, come il rosso a base di cabernet, sangiovese e petit verdot.
Per qualcosa di più rapido c’è la possibilità di gustare un panino con affettati locali e formaggi della vicina fattoria biologica Paugnano. E per chiudere un weekend da favola, non negatevi un tuffo nella piscina a sfioro e un aperitivo sulla terrazza panoramica con affaccio sulle colline di Casole d'Elsa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo: Belmond punta su mostre, picnic esclusivi e cene sotto le stelle

FirenzeToday è in caricamento