Case: prezzi in diminuzione in Toscana, ma Firenze cresce

Un ribasso dei prezzi del - 4,1%, a Firenze invece crescono dell'1%

In Toscana i prezzi delle case sono in calo. Il prezzo medio delle abitazioni si attesta a 2.177 euro/m² con un calo complessivo del 4,1%  secondo l’ultimo indice dei prezzi delle case di seconda mano di Idealista. Quindi si tratta di una diminuzione dei prezzi in tutte le province tranne Massa-Carrara (+0,4%), stesso andamento per i capolughi ad eccezione di Firenze che cresce dell'1%.

Province

Le maggiori riduzioni si registrano in provincia di Grosseto (-9,4%), Arezzo (-8,4%) e Pisa (-7,9%). Con cali sempre sopra la media del periodo seguono Livorno (-6,2%) e Siena (-4,3%). Ribassi sotto la soglia del tre per cento accomunano Lucca (-2,6%) Pistoia (-1,3%) e Firenze (-1,0%). Calo “soft” per Prato (-0,8%).

I metri quadri più cari si trovano in provincia di Firenze con 2.615 euro/m², seguita da Lucca (2.539 euro/m²) e Grosseto (2.202 euro/m²). La più economica è Arezzo con 1.426 euro al metro quadro.

Capoluoghi

Capoluoghi 7 degli 11 capoluoghi toscani segnano cali in una forchetta che che va dal -6,9% di Arezzo al -3,5% di Siena. Dall’altro lato, recuperi a Prato (1,7%), Firenze (1%), Massa (0,5%) e Pistoia (0,2%). La graduatoria dei prezzi è comandata da Firenze con 3.434 euro/m², seguita da Siena (2.922 euro/m²) e Massa (2.568 euro/m²). Chiude Arezzo con 1.603 euro al metro quadro.

Livello nazionale

Nel corso del 2017 è proseguita la ripresa del mercato immobiliare già inziata negli ultimi due anni, con un aumento delle compravendite a tassi di crescita più contenuti rispetto all'exploit del 2016. Una ripresa accompagnata dalle buone condizioni del mercato del credito, ancora sostenuto dalle politiche monetarie espansionistiche. In controtendenza i prezzi delle abitazioni di seconda mano sono continuati a scendere con un calo del 4% su base annua, per un valore medio di 1.819 euro/m². Ad eccezione del Trentino Alto Adige (0,7%), tutti i mercati regionali chiudono in terreno negativo, con le riduzioni maggiori in Lombardia (-7,1%); cali generalizzati nel 90% delle aree provinciali; fluttuazioni ancora ampie nei piccoli capoluoghi, mentre i grandi centri vanno verso la stabilizzazione. Roma chiude l’anno con un calo del 4,3%, a una media di 3.170 euro al metro quadro. La contrazione dei prezzi accumulata dal mattone dalla Capitale è pari al 30,6% rispetto ai massimi rilevati da idealista nel terzo trimestre del 2011. Milano segna un ribasso dei valori del 3,8%, a una media di 3.296 euro al metro quadro. In virtù di questo calo le case sotto la madonnina costano un 22,8% in meno rispetto ai valori massimi registrati nel primo trimestre del 2012.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo Vincenzo De Tommaso, responsabile dell’ufficio studi di Idealista: "Il trend negativo dei prezzi delle case iniziato nel 2007 è proseguito anche quest’anno; il mercato risente ancora dell'eccesso di offerta di immobili con caratteristiche di prezzo, qualità e localizzazione non richieste dal mercato. Nonostante questo, la vivacità della domanda privata, sostenuta dal mercato dei mutui, si estende a macchia di leopardo, concentrandosi nelle aree di maggior pregio delle grandi città e nei centri dove la qualità della vita è migliore. Nel 2018 ci aspettiamo una ripresa via via più uniforme con moderata crescita dei prezzi nelle città medie e in quelle metropolitane con una generale tendenza la stabilizzazione dei valori".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm: slitta la firma, tutti i dubbi delle Regioni

  • Montespertoli: si getta nel vuoto dopo una lite in casa, muore quindicenne

  • Ristoranti, due locali di Firenze nella classifica dei migliori ristoranti di lusso

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da lunedì

  • I migliori locali low cost d'Italia, cinque sono a Firenze. Ecco dove mangiare bene e spendere poco

  • Coronavirus: nuovo record di contagi in Toscana, oltre 2.000 nuovi casi e 13 decessi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento