rotate-mobile
Economia

Ritardi nelle consegne auto: si riducono i tempi di attesa

Nell'ultimo anno i tempi di consegna per un auto nuova si sono allungati. Ecco la situazione attuale raccontata dai concessionari

Uno dei problemi dell'ultimo anno per chi aveva il desiderio di comprare un'auto nuova erano i tempi di consegna. Nei casi più gravi questi tempi si aggiravano intorno ai 10/12 mesi. Sui motivi di questi ritardi non c'è certezza, e dipende da concessionario a concessionario. Sicuramente la pandemia ha inciso sul rallentamento della produzione di componenti auto e, di conseguenza, un aumento dei tempi di fabbricazione e consegna.

Attualmente la situazione sembra però migliorare, come molti concessionari confermano ai microfoni di Firenzetoday.it: “Il momento peggiore è stato da fine 2021 fino a marzo- aprile 2022, dove i tempi di consegna minimi erano di 6/7 mesi per un auto nuova. Da settembre la situazione invece è in netto miglioramento, con i canonici 3 mesi circa per avere la macchina nuova”.

C'è anche chi è fortunato e ha a disposizione anche auto nuove in pronta consegna, come raccontato da un altro concessionario in zona Osmannoro a Firenze: “Non abbiamo grandi ritardi, anzi fortunatamente disponiamo anche auto nuove, sia elettriche che a benzina, in pronta consegna. I ritardi al massimo possono essere sui veicoli dove vengono richiesti particolari optional, ma al momento questo disagio non lo avvertiamo particolarmente”.

Non per tutti però la situazione è cambiata. Alcuni rivenditori stanno ancora accusando il ritardo da parte delle case madri. E le cause non sono chiare, come raccontato da un responsabile di un altro concessionario: “Per molti di noi il problema sussiste ancora. Si parte da un minimo di 6 mesi a salire per avere un auto nuova. Molte case mandanti ci dicono che il problema sia dovuto all'approvvigionamento di microchip, ma penso sia una scusa, perché non credo che questo problema esista ancora. Forse è una politica per diminuire un po' la produzione e sinceramente farei fatica a capire il motivo di questa scelta”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritardi nelle consegne auto: si riducono i tempi di attesa

FirenzeToday è in caricamento