Forno focacceria Pugi: un nome una certezza

In attesa della finalissima, ecco un altro dei finalisti del contest #afirenzecigarba, dedicato al miglior forno della città e dintorni: il Forno Pugi a Firenze

Anche il Forno Focacceria Pugi di Firenze arriva tra i finalisti della nuova edizione del contest #afirenzecigarba, indetto da FirenzeToday per eleggere il miglior forno della città.

Aspettando la finalissima, che comincerà martedì 2 ottobre e si concluderà domenica 9 ottobre, scopriamo insieme questo semifinalista.

Il Pugi in viale Edmondo De Amicis per un fiorentino è sinonimo di schiacciata. Lo slogan del forno è infatti "Ai fiorentini toglietegli tutto tranne il David di Michelangelo e la schiacciata del Pugi". La storia del forno inizia nel 1925 quando venne aperto dal padre del signor Marcello, quando nel '51 il padre morì, Marcello, appena diciannovenne, entrò a lavorare nell'attività di famiglia, inizialmente insieme al fratello.

Il forno dal 1925 ne ha passate di avventure, ad esempio è sopravvissuto ad una cannonata durante la Seconda Guerra Mondiale. I tedeschi in ritirata centrarono l’appartamento posto al piano di sopra del forno, fortunatamente senza distruggere tutta la palazzina e senza che ci fossero vittime.

La ricetta della schiacciata nacque intorno agli anni 70 e col tempo è stata modificata e perfezionata fino ad arrivare a quella che oggi è considerata la schiacciata più famosa di Firenze.

Oltre alla schiacciata (classica o rustica) da ricordare anche la schiacciata con l’uva, i coccoli fritti, le focacce farcite e le pizze (margherita, napoli e funghi porcini), la schiacciata alla fiorentina con e senza panna, poi ancora le frittelle e i cenci durante il carnevale e molto altro

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
FirenzeToday è in caricamento