A Bagno a Ripoli la scuola è iniziata prima: la sperimentazione

Per 750 bambini la campanella è suonata con qualche giorno d'anticipo

L'Istituto comprensivo Caponnetto di Bagno a Ripoli ha iniziato in anticipo (oggi, 9 settembre) e in via sperimentale le attività didattiche. Il sindaco Francesco Casini e l’assessore alla scuola Francesco Pignotti, insieme alla dirigente scolastica dell’Istituto Caponnetto, Maria Luisa Rainaldi, hanno accolto gli alunni, entrati in classe a scaglioni.

Sono 2.121 gli iscritti agli Istituti comprensivi del Comune (Istituto Caponnetto + Istituto Mattei), di cui 1.194 gli alunni solo dell’Istituto Caponnetto. Il primo giorno di scuola per circa 750 di loro è stato il 9 settembre anzichè il 14. Le classi prime della scuola primaria e della secondaria di primo grado inizieranno le lezioni lunedì 14 settembre, così come i bambini di 3 e 4 anni dell’infanzia. Allo stesso modo, lunedì 14 settembre, l’attività didattica riprenderà anche per tutti gli alunni delle scuole dell’istituto Mattei.

Sindaco, assessore alla scuola e dirigente scolastica hanno successivamente accolto gli alunni della scuola secondaria di primo grado Redi di Ponte a Niccheri, all’uscita delle 11.20.

“E’ un primo giorno di scuola speciale - ha affermato il sindaco Francesco Casini -, è bellissimo sentire la scuola di nuovo piena di voci. Tornare in classe oggi significa restituire ai bambini la loro normalità, le amicizie, la socialità, il loro percorso di crescita".

“Quella di iniziare prima possibile l’attività scolastica - ha aggiunto la dirigente dell’Istituto Caponnetto, Maria Luisa Rainaldi - è una richiesta che le famiglie ci hanno rivolto già dal mese di maggio. Siamo quindi felici di essere riusciti a ripartire con qualche giorno di anticipo in questa forma sperimentale. Questo è stato possibile perché già ci eravamo dotati dei banchi monoposto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

Torna su
FirenzeToday è in caricamento