Tosap, Tari e bonus idrico: le scelte dell'amministrazione per aiutare i cittadini

Gli aiuti per la ripartenza messi in campo dall'Amministrazione Comunale con la decisione di Giunta del 3 giugno scorso.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FirenzeToday

Al fine di mitigare i disagi e le difficoltà economiche emerse durante l’emergenza sanitaria in corso, stamani la Giunta Comunale ha stabilito che - sulla base di quanto disposto dall’art. 181 del D.L. 19 maggio 2020, n. 34 – gli esercizi pubblici, già titolari di autorizzazione di suolo pubblico, siano esonerati dal pagamento della TOSAP dal 1 maggio 2020 fino al 31 ottobre 2020. Inoltre ha scelto di concedere nuove autorizzazioni all’occupazione di suolo pubblico, o di ampliamento delle superfici già concesse, a titolo gratuito, sempre fino al 31 ottobre 2020, su richiesta degli esercenti interessati, da presentarsi per via telematica, e senza l'applicazione dell'imposta di bollo. L’impegno dell’Amministrazione, se il legislatore lo consentirà, è di prorogare la gratuità anche oltre il 31 ottobre 2020. Riguardo alla TARI, l’Amministrazione Comunale sta lavorando per l’adozione di misure urgenti a tutela delle utenze del servizio di gestione integrata dei rifiuti in linea con quanto indicato dalla deliberazione ARERA del 5 maggio scorso. Obiettivo è fornire uno sconto sulla tassa dei rifiuti a famiglie e partite IVA che hanno dovuto affrontare gravi difficoltà: in questa ottica sono allo studio misure di tutela per le utenze non domestiche soggette a sospensione per emergenza COVID-19 nonché per le utenze domestiche che hanno vissuto criticità in questi mesi. “In una recente nota del 26 maggio ARERA ha prospettato che intende individuare quanto prima strumenti e regole da applicarsi per garantire la copertura degli oneri che il Comune si troverà a sostenere per applicare le misure straordinarie e urgenti a favore dei cittadini e delle imprese che più hanno sofferto durante l’emergenza sanitaria”, dichiara l’Assessore Dominga Guerri. “Stiamo lavorando, a prescindere dall’attività dell’Autorità, per trovare soluzioni veloci ed efficaci per ridurre la TARI a chi ne ha più bisogno”. Al contempo sarà prorogata ulteriormente la scadenza della prima rata TARI (già rinviata dal 30 aprile al 30 giugno); contestualmente sarà posticipata anche la scadenza della seconda rata. Si ricorda, infine, che è stato già pubblicato il Bando per le Agevolazioni tariffarie per il servizio idrico 2020. Il Bonus Sociale è uno sconto sulla bolletta, introdotto dal Governo e reso operativo dall'Autorità con la collaborazione dei Comuni, per assicurare un risparmio sulla spesa alle famiglie in condizione di disagio economico e fisico e alle famiglie numerose. Sul sito istituzionale è possibile prendere visione dei requisiti per l’ammissione.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento