Fiorentina: il nuovo stadio a Campi Bisenzio incompatibile con l'aeroporto

Il vicepresidente esecutivo di Toscana Aeroporti: “Serve un approfondimento da parte di Enac ed Enav”

Foto di archivio, un'immagine del plastico presentato dai Della Valle per il vecchio progetto alla Mercafir

Il sindaco Dario Nardella, che vede il nuovo stadio della Fiorentina a Campi Bisenzio come il fumo negli occhi, avrà sorriso alla notizia: l'impianto a Campi potrebbe essere incompatibile con la nuova pista dell'aeroporto di Peretola. A dirlo, ai microfoni di LadyRadio, è Roberto Naldi, vicepresidente esecutivo di Toscana Aeroporti, la società guidata da Marco Carrai che gestisce gli scali di Firenze e Pisa.

“L'alternativa dello stadio a Campi Bisenzio merita un approfondimento da parte di Enac (Ente nazionale per l'aviazione civile) ed Enav (Ente nazionale per l'assistenza al volo)”, spiega Naldi alla radio fiorentina.

L'area offerta dalla famiglia Casini e prospettata dal sindaco di Campi Emiliano Fossi a Rocco Commisso (“qui possiamo farlo in 3 anni”) presenterebbe però dunque problemi fin qui inaspettati.

“Considerando combinazioni tra aree di rischio della pista nuova, le rotte di avvicinamento e decollo, gli studi sugli ostacoli, sui fenomeni di luminescenza e abbagliamento [...] a nostro giudizio ci sono molti elementi che possono far pensare a dei conflitti”, prosegue infatti Naldi.

“Lo studio che abbiamo fatto noi ci dice che l'analisi degli ostacoli nelle rotte di avvicinamento è piuttosto complessa con uno stadio lì. Invitiamo Enac ed Enav ad analizzarla”, conclude il dirigente di Toscana Aeroporti.

Doccia fredda dunque per Fossi, bagno caldo invece per Nardella, arrabbiatissimo con il 'collega' campigiano fino al punto di dire di fronte alle telecamere: “Mi opporrò con tutte le forze al nuovo stadio a Campi”.

Naturalmente i problemi non finiscono qui. Perché al momento l'ampliamento dell'aeroporto di Firenze è stato stoppato dal Tar, che ha fermato tutto annullando la Via, Valutazione di impatto ambientale.

Decisione sulla quale hanno fatto ricorso Palazzo Vecchio, Regione e Toscana Aeroporti: a fine novembre si pronuncerà il Consiglio di Stato.

Ad ogni modo, negli ultimi giorni pare stia riprendendo decisamente quota l'ipotesi dello stadio nell'area sud della Mercafir: Commisso ha apprezzato il piano di Nardella per realizzare l'impianto in 4 anni. Staremo a vedere. La situazione resta ingarbugliata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ad inizio 2020 invece via ai lavori per il nuovo centro tecnico della Fiorentina a Bagno a Ripoli: questa per ora pare l'unica certezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente lungo la linea 1: camion si schianta sulla tramvia / FOTO

  • Santa Maria Novella: ragazzina presa a schiaffi e rapinata alla fermata dalla tramvia

  • Natalie Portman, lettera d'amore a Firenze: "La magia delle celle dei frati affrescate a San Marco, il gelato e..."

  • Palazzo Vecchio senza soldi, Nardella: “Vado a cercarli in Cina”

  • Mascherine gratis, dal 5 giugno al via la distribuzione in edicola

  • Cane rabbioso aggredisce a morsi i passanti: tre feriti in piazza Santa Maria Novella

Torna su
FirenzeToday è in caricamento