Cadute per ghiaccio e neve: record di pazienti al pronto soccorso

Il tutto si è sommato al picco influenzale di questi giorni

Superlavoro per i Pronto Soccorso dell’Azienda sanitaria nella mattina di oggi per gli accessi da traumi riconducibili a cadute da neve o ghiaccio. Il maltempo di oggi ha provocato anche diversi incidenti. 

Sono state almeno 90 le persone che si sono rivolte al pronto soccorso tra Firenze, il Mugello.

La maggior parte degli accessi sono avvenuti nei pronto soccorso fiorentini del San Giovanni di Dio e a Santa Maria Annunziata, rispettivamente con una ventina e una trentina di accessi ciascuno, seguiti dai pronto soccorso del Santa Maria Nuova, dal San Giuseppe di Empoli e dal Santo Stefano di Prato, rispettivamente con 20 accessi il primo e 10 accessi ciascuno i secondi due.

Si è trattato in prevalenza di traumi degli arti con molte fratture, contusioni ed escoriazioni dovuti a cadute a piedi e in motorino.

L’ultima in ordine di tempo alle 13.25 è stata una frattura da trauma toracico per caduta su ghiaccio al San Giovanni di Dio. Gli altri traumi registrati a Torregalli sono tutti legati a cadute accidentali con codici a bassa priorità.

Il trauma più grave che ha comportato la rottura della milza, lo registra il pronto occorso del Santa Maria Annunziata per una caduta in motorino.

Al pronto soccorso del Mugello gli accessi per trauma da caduta sono stati 2 con codici più importanti e 4 con codici minori.

A Empoli i 10 traumi con fratture di questa mattina sono almeno il doppio del numero di fratture che si registrano giornalmente nella stessa fascia oraria.

L’iperafflusso di questa mattina si è andato a sovrapporre all’inizio del picco influenzale che sta impegnando in questi giorni tutto il personale medico e infermieristico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Isolotto: il portellone si apre e la bara finisce in strada

  • Terremoto Firenze: la terra trema in città

  • Terremoto: la terra trema nel Fiorentino

  • Terremoto Firenze: danni in Mugello, oltre 200 cittadini fuori casa

  • Terremoto in Mugello, al lavoro per identificare la faglia: "Sciame sismico prosegue"

  • Violenza inaudita a Rufina: segregata e violentata per un mese dall'ex cognato

Torna su
FirenzeToday è in caricamento