Pioli motiva le sue dimissioni: "Messa in dubbio la mia professionalità, costretto a lasciare"

L'ormai ex allenatore della Fiorentina con un comunicato di poche parole ha confermato che la sua rinuncia all'incarico è arrivata in risposta alle dure parole della società

Dopo una mattinata di silenzio, sono arrivate nel primo pomeriggio le dichiarazioni di Stefano Pioli che in un comunicato affidato all'ANSA ha così motivato le sue dimissioni:

"Mi sono sempre assunto le mie responsabilità, ho sempre garantito nel mio lavoro professionalità, rispetto e massimo impegno: a malincuore oggi mi vedo costretto a dover lasciare, dimettendomi, poiché sono state messe in discussione le mie capacità professionali e soprattutto umane".

L'ormai ex allenatore viola ha dunque confermato che la sua rinuncia all'incarico è arrivata in risposta alle dure parole utilizzate dalla società nel post sconfitta contro il Frosinone. Per la successione in panchina sembra essere favorito il tecnico della primavera viola Emiliano Bigica ma ancora non vi sono conferme in tal senso.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Firenze Rocks 2020: fan in fermento per la quarta edizione

  • Via Palazzuolo: completamente nuda semina il panico in strada

  • Versilia: fiorentina muore durante una gita in montagna

  • Incidente sull'autostrada A1: feriti e code per chilometri

  • Firenze, gli eventi da non perdere questo weekend

  • Piero Pelù si è sposato con Gianna / FOTO

Torna su
FirenzeToday è in caricamento