Regionali, Nogarin scende in campo: virata a sinistra dei 5 Stelle toscani

La discesa in campo dell'ex sindaco di Livorno mette in discussione la linea Di Maio. Toscana laboratorio pentastellato?

Si era candidato alle europee, scegliendo di non correre per il secondo mandato da sindaco di Livorno. Ora scende in campo per la Regione Toscana. Filippo Nogarin fa sul serio e, come anticipato dalla cronaca fiorentina de La Repubblica, è pronto a candidarsi a governatore alle regionali in programma nella primavera del 2020.

Secondo La Repubblica, Nogarin avrebbe avrebbe lavorato già ad una rete di contatti pescando dalla storica base del Movimento 5 Stelle toscano. E che presto potrebbe iniziare a dialogare con i comitati ambientalisti e per la difesa del territorio, rimasti delusi dalle ultime scelte del governo, su tutte Tav e aeroporto.

Il fatto politico è evidente: la discesa in campo di Nogarin (30 mila preferenze alle europee per lui) provoca uno scossone nel Movimento 5 Stelle. Nogarin non ha mai nascosto di strizzare l'occhiolino a sinistra: il suo ingresso in prima persona mette evidentemente in discussione la linea Di Maio. E di conseguenza anche la ricandidatura a governatore di Giacomo Giannarelli, fedelissimo del vicepremier.

Una scelta, quella di candidare Nogarin, che renderebbe la Toscana il nuovo laboratorio pentastellato. E non solo per l'inclinazione mancina, ma anche per quella che potrebbe essere una sinergia con le altre forze di sinistra, per fare concorrenza al Partito democratico.

E chissà che Nogarin con le forze di sinistra che in questi anni si sono opposte alle politiche di Enrico Rossi non tenti addirittura un accordo. Se il dialogo con le forze politiche ancora non c'è ancora stato (e chissà se mai ci sarà), la scelta di mettersi in gioco in prima persona significa che, se non altro, la scalata a quell'elettorato è già iniziata.

Potrebbe interessarti

  • 10 idee per una gita fuori porta in Toscana per Ferragosto

  • Accadde oggi: il film Amici miei arriva al cinema

  • Spioncino digitale: ecco come funziona e perchè sceglierlo

  • "Non ci resta che piangere": 35 anni dopo il film in piazza del Carmine

I più letti della settimana

  • Comico toscano miracolato: cade un albero poco prima del suo passaggio

  • Meteo Firenze: allerta per pioggia e temporali

  • Tramvia: dagli scavi sui viali spunta la testa delle mura, è polemica

  • Incidente in Viale Redi: precipita nel Mugnone / FOTO - VIDEO

  • Terremoto: nuova scossa, la terra trema ancora

  • Brutta avventura per una coppia fiorentina sulle Dolomiti

Torna su
FirenzeToday è in caricamento