Negozi aperti il primo maggio: la scelta la fanno i dipendenti

Possibilità di scelta nel centro storico di Firenze se aprire o meno le saracinesche dei negozi per la festa dei lavoratori. Palazzo Vecchio consiglia agli esercenti di lasciar scegliere i dipendenti

Il primo maggio è la festa dei lavoratori e dopo il dibattito imperversato per mesi sulla possibilità di alzare le saracinesche dei negozi è arrivata la soluzione. Dovrebbe essere quella definitiva. Rimane la possibilità d’apertura ma con l’impegno da parte di Palazzo Vecchio di sollecitare le imprese a lasciar decidere i dipendenti se lavorare o meno. Una sorta di confronto interno.
Di questo hanno parlato Renzi, il suo vice e l’assessore al traffico Mattei incontrandosi con i rappresentanti di Confesercenti e Confcommercio oltre che della ztl notturna estiva, seppur in via interlocutoria.
Inoltre l’amministrazione ha chiesto alle associazioni di contribuire al finanziamento della prossima notte bianca in programma il 30 aprile, proprio la notte precedente alla festa dei lavoratori.
 

Potrebbe interessarti

  • 10 idee per una gita fuori porta in Toscana per Ferragosto

  • Accadde oggi: il film Amici miei arriva al cinema

  • Spioncino digitale: ecco come funziona e perchè sceglierlo

  • Furti in casa: tornano i contributi per l’installazione degli allarmi

I più letti della settimana

  • Incidente in montagna sulle Dolomiti: muore escursionista fiorentino

  • Meteo Firenze: allerta per pioggia e temporali

  • Comico toscano miracolato: cade un albero poco prima del suo passaggio

  • Incidente in Viale Redi: precipita nel Mugnone / FOTO - VIDEO

  • Terremoto: nuova scossa, la terra trema ancora

  • Terremoto a Forlì Cesena: la scossa sentita anche in provincia di Firenze

Torna su
FirenzeToday è in caricamento