Negozi aperti il primo maggio: la scelta la fanno i dipendenti

Possibilità di scelta nel centro storico di Firenze se aprire o meno le saracinesche dei negozi per la festa dei lavoratori. Palazzo Vecchio consiglia agli esercenti di lasciar scegliere i dipendenti

Il primo maggio è la festa dei lavoratori e dopo il dibattito imperversato per mesi sulla possibilità di alzare le saracinesche dei negozi è arrivata la soluzione. Dovrebbe essere quella definitiva. Rimane la possibilità d’apertura ma con l’impegno da parte di Palazzo Vecchio di sollecitare le imprese a lasciar decidere i dipendenti se lavorare o meno. Una sorta di confronto interno.
Di questo hanno parlato Renzi, il suo vice e l’assessore al traffico Mattei incontrandosi con i rappresentanti di Confesercenti e Confcommercio oltre che della ztl notturna estiva, seppur in via interlocutoria.
Inoltre l’amministrazione ha chiesto alle associazioni di contribuire al finanziamento della prossima notte bianca in programma il 30 aprile, proprio la notte precedente alla festa dei lavoratori.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi incidente a Ponte a Greve: traffico bloccato / FOTO

  • Tentati furti in casa: attenti alle fascette di plastica 

  • Giornata mondiale della pizza: ecco le pizzerie da provare a Firenze

  • Palazzo Vecchio: nuovi concorsi per posti di lavoro a tempo indeterminato in Comune

  • Mette in scena il suo funerale con tanto di carro d'epoca e corteo funebre

  • Incidente a Novoli: traffico bloccato / FOTO 

Torna su
FirenzeToday è in caricamento