Violetta fiorentina: curiosità e utilizzi

Un ortaggio tipico del territorio e tra i più prezzati della cucina italiana

Foto sagretoscane

La violetta fiorentina è una melanzana dal colore viola chiaro, tipica della zona del Valdarno (ma viene coltivata anche in provincia) e a luglio viene 'festeggiata' con sagre che attirano centinaia di buongustai.

Si tratta di un ortaggio coltivato in serra fredda a febbraio, e pronto ad arricchire i nostri piatti da giugno in poi, ma non è difficile trovarlo in commercio anche prima. Dalla polpa chiara, tenera e compatta, presenta pochi semi e per questo è un prodotto molto richiesto.

Grazie al suo sapore dolce in cucina è impiegata in tantissimi modi: per un delizioso tortino, un timballo, nelle lasagne o arrotolata intorno a del pecorino toscano come involtino.

In tanti la preferiscono anche al forno, arrostita o per polpette. Insomma, un ortaggio dai mille usi in grado di soddisfare anche i palati più raffinati.

Potrebbe interessarti

  • 10 idee per una gita fuori porta in Toscana per Ferragosto

  • Accadde oggi: il film Amici miei arriva al cinema

  • Le sagre di Ferragosto da non perdere

  • Cosa fare per San Lorenzo a Firenze e dintorni

I più letti della settimana

  • Bambino di 8 anni muore dopo una settimana di agonia

  • Lite per il parcheggio finisce nel sangue: muore residente a Sesto

  • Ondata di caldo: codice rosso oggi a Firenze

  • Ubriaco fa una nuotata in Arno poi cammina nudo in centro / FOTO

  • Tre ricette toscane per combattere il caldo estivo

  • Tramvia: tram e scooter viaggeranno insieme

Torna su
FirenzeToday è in caricamento