Banche: chiusi 500 sportelli in 10 anni

La denuncia di Cgil

Secondo i dati presentati dalla Cgil regionale, negli ultimi dieci anni sono stati chiusi oltre 500 sportelli bancari (erano 2.500 nel 2008, sono meno di 2mila adesso) e si prevede che altri cento saranno chiusi entro il 2019. Contestualmente, i dipendenti bancari sono scesi quasi di un terzo (passando dai 31.500 nel 2008 ai 22mila attuali) e si prevede che altri mille perderanno il posto entro il 2019.

A rimetterci di più sono state le filiali dei piccoli centri come per esempio il comune di San Godenzo (sull'Appennino tosco-romagnolo) dove non esiste più uno sportello bancario da tempo. Qui anche le persone più anziane devono scendere a valle a Dicomano, che dista una decina di chilometri, per trovare una banca aperta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"I piani industriali di tutte le aziende, quelli da completare e quelli annunciati, propongono nuovi esuberi e nuove chiusure - dice Daniele Quiriconi, segretario generale Fisac Cgil Toscana -. Tutto ciò anche nel momento in cui le principali banche italiane, come testimoniato dai dati delle semestrali, riprendono a macinare utili, dai 2,17 miliardi di Intesa ai 288,5 milioni di Mps”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente lungo la linea 1: camion si schianta sulla tramvia / FOTO

  • Le Frecce tricolori volano "a domicilio": il giro d'Italia passa da Firenze

  • Palazzo Vecchio senza soldi, Nardella: “Vado a cercarli in Cina”

  • Fase 2: hotel al collasso, lavoratori alla fame. Confindustria Firenze: "Situazione sociale sarà drammatica"

  • Tramvia, Nardella annuncia modifiche: arriverà vicino al Duomo

  • Coronavirus: 3 nuovi casi, 6 decessi. Punto più basso dei ricoverati dal 9 marzo

Torna su
FirenzeToday è in caricamento