Disabilità: proposta di cambiare reddito di cittadinanza, pesanti offese a Jacopo Melio /FOTO

La petizione lanciata da Melio è #APRIAMOGLI OCCHI è stata firmata da oltre 3 mila persone

Jacopo Melio

Jacopo Melio 27enne, paraplegico, ha lottato per tutta la vita. Si è laureato in Giurisprudenza a Firenze, è fondatore della onlus #Vorreiprendereiltreno, e stato nominato Cavaliere dell'ordine al merito dal presidente Mattarella lo scorso dicembre. Da anni cerca di pungulare le istituzioni per far ivere in modo dignitoso le persone disabili. 

Pochi giorni fa ha lanciato su change.org la petizione #APRIAMO GLI OCCHI per chiedere il reddito di cittadinanza anche ai disabili, non prevista nella legge. Non è un appello indefinito, ma un elenco di cinque richieste specifiche per le quali "nessuno può dire che non ci sono i soldi", ha detto il 27enne.

Nella petizione si legge: "L’attuale manovra di Governo in ambito disabilità ha creato danni e disparità illudendo i cittadini con provvedimenti poco chiari e comunicazioni ingannevoli. Nell’impegno a contrastare la povertà e l’esclusione sociale sono state dimenticate le persone con disabilità e le loro famiglie: non è stato infatti previsto, in alcuna forma e in alcun modo, l’aumento dei trattamenti assistenziali per minorazioni civili (ipotesi ripetutamente avanzata dal Governo)" 

Poi Melio fa un appello al Governo: "Vi chiediamo, al fine di migliorare il testo ma soprattutto la vita dei disabili e delle loro famiglie, di leggere il nostro documento e di firmarlo per dare massima visibilità a ciò che dovrebbe essere un diritto e, invece, ancora oggi ha un prezzo troppo caro: #APRIAMOGLIOCCHI".

Mentre sul profilo di Melio diverse persone hanno offeso pesantemente il ragazzo.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Largo Annigoni, derubati e poi pestati di botte: gravi due giovani

  • Elezioni comunali 2019

    Elezioni 2019, Marcheschi: "Faccio un passo indietro se centro-destra ha candidato unitario"

  • Cronaca

    Droga: professore sorpreso a comprare marijuana

  • Cronaca

    Risse e violenza: chiuso noto locale del centro storico

I più letti della settimana

  • Festa del papà: perché in Toscana si dice “babbo”

  • Siria: ucciso dall'Isis giovane combattente fiorentino

  • Rissa fra genitori: partita sospesa, bambini in lacrime

  • Ucciso dall'Isis, la lettera d'addio di Lorenzo: “Sono morto facendo quello che ritenevo giusto”

  • Autostrada A1: incidente tra mezzi pesanti, un morto

  • Concorsi pilotati a Careggi: 8 professori interdetti

Torna su
FirenzeToday è in caricamento