rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Sesto Sesto Fiorentino

Inceneritore, Muscas attacca Gianassi ed i candidati sindaco di Pd e di Sel

Il candidato del Movimento Sesto 2014 sottolinea come la voce del movimento sia l'unica "garanzia di un rinnovamento e di una politica più trasparente"

Dopo la solenne bocciatura della valutazione di impatto sanitario da parte del comune di Sesto Fiorentino sul nuovo termovalorizzatore di Case Passerini, il no arriva anche dal candidato sindaco Maurizio Quercioli che in una nota stampa sottolinea come "finalmente anche il comune di Sesto ha messo nero su bianco la necessità di effettuare nuove indagini sanitarie prima dell'avvio della costruzione dell'inceneritore. Chi ancora si ostina a voler andare avanti, ignorando le indicazioni provenienti da tecnici ed esperti, ha deciso di giocare con un bene assoluto come la salute dei cittadini. Noi non ci stiamo, e siamo convinti più che mai che dai nuovi studi la nostra posizione di ferma contrarietà ad aeroporto ed inceneritore non potrà che uscirne rafforzata. La Piana deve essere riqualificata e valorizzata, non trattata come la valvola di sfogo di uno sviluppo mal governato dell'area metropolitana".

Un No arriva anche dal candidato sindaco del Movimento Sesto 2014 Fabrizio Muscas assieme ad un attacco al Sindaco Gianassi ed al candidato del PD Sara Biagiotti nonché a quello di Sel.

“Prima la chiusura di Sesto Idee, poi il no al termovalorizzatore – afferma Fabrizio Muscas. Il movimento Sesto 2014 ha da subito inserito questi due punti nel proprio programma. Gianassi che per l'intera legislatura ha sostenuto posizioni contrarie, mostra all'improvviso segni di ravvedimento a due mesi dalla fine del suo mandato”.

Il candidato sindaco del Movimento Sesto 2014 sottolinea anche come la Lista civica Sesto 2014 rappresenti “la garanzia di un rinnovamento e di una politica più trasparente, in quanto composta da persone capaci di decisioni indipendenti”.

“Gianassi ha improvvisamente aperto gli occhi a due mesi dalla fine del suo mandato - incalza Muscas. Tutto questo mentre Sara Biagiotti, candidata sindaco del Pd, tace, forse in attesa delle indicazioni di Roma sulle posizioni da tenere su questioni fondamentali per Sesto Fiorentino".

Muscas si rivolge anche a Sel sottolineando come “la nostra, è l'unica voce critica nel panorama politico sestese: non può esserlo Sel che , facendo parte dell'attuale maggioranza, per rimanere vicina al potere ha sostenuto e condiviso le scelte dell'amministrazione, compresa quella sull'inceneritore. Stupisce quindi che la lotta al termovalorizzatore sia oggi diventata un punto forte della campagna elettorale di Maurizio Quercioli, aspirante primo cittadino sostenuto anche da Sinistra, Ecologia e Libertà”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inceneritore, Muscas attacca Gianassi ed i candidati sindaco di Pd e di Sel

FirenzeToday è in caricamento