SestoToday

Sesto Fiorentino: siglato accordo aziendale innovativo alla Eli Lilly

L'accordo scommette sulla condivisione a tutti i livelli degli obiettivi strategici del management e introdurre un forte sostegno al welfare individuale

Welfare e inclusione: questi i principi fondanti dell'accordo aziendale che è stato firmato alla Eli Lilly di Sesto Fiorentino. Una firma che scommette sulla condivisione a tutti i livelli per tutti i dipendenti e che fa storia nelle relazioni sindacali.

L'accordo è stato siglato tra la direzione aziendale, la rappresentanza sindacale Unitaria, e le strutture sindacali territoriali di Filctem CGIL, Femca Cisl.

Alla base dell'accordo la definizione di un nuovo premio di partecipazione per il personale. Viene introdotto un nuovo bonus aggiuntivo al precedente premio per tutti i lavoratori esclusi dalle forme di incentivazione previste per i dirigenti e i quadri aziendali, per un totale di 1600 euro annui. Il premio sarà erogato in base al livello di raggiungimento degli obiettivi del management aziendale che da oggi saranno condivisi con tutti i dipendenti.

"La firma di questo accordo – spiega Alessandro Picchioni della Filctem Cgil Firenze - è un passo significativo sotto diversi aspetti, ma significa soprattutto ridistribuire benessere a tutti i dipendenti, attraverso la condivisione e la realizzazione degli obiettivi aziendali. Dal momento in cui tutto il meccanismo si attiverà potrà contribuire a dare l’impulso necessario alla competitività e alla stabilità dell’impresa attraverso la realizzazione di un modello di relazioni industriali virtuoso e inclusivo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nell'accordo è previsto anche la promozione del welfare attraverso un gettone di 130 euro che l'azienda verserà per conto dei lavoratori che “accetteranno di investire nei fondi contrattuali di previdenza complementare e assicurazione sanitaria del settore parte delle risorse derivanti dal premio di partecipazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm: slitta la firma, tutti i dubbi delle Regioni

  • I migliori locali low cost d'Italia, cinque sono a Firenze. Ecco dove mangiare bene e spendere poco

  • Montespertoli: si getta nel vuoto dopo una lite in casa, muore quindicenne

  • Ristoranti, due locali di Firenze nella classifica dei migliori ristoranti di lusso

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da lunedì

  • Coronavirus: nuovo record di contagi in Toscana, oltre 2.000 nuovi casi e 13 decessi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento