ScandicciToday

Scandicci, Centro Rogers, in arrivo la nuova viabilità

Due rotonde provvisorie, da martedì 20 agosto, tra l'incrocio di via Rialdoli-via Donizetti e quello di via Turri-via Francoforte sull'Oder-viale Moro. Un progetto sperimentale in vista della fine dei lavori del nuovo centro e la futura inaugurazione

Rotonde sperimentali e una nuova viabilità cittadina attorno al nuovo Centro Rogers.

Da martedì 20 agosto, nel tratto compreso tra l'incrocio via Rialdoli-Via Doninzetti e quello di Via Turri- Viale Moro, saranno installate due rotonde provvisorie, mentre via 78esimo Reggimento Lupi di Toscana sarà di nuovo percorribile nei due sensi di marcia dopo molti anni.

Questa piccola rivoluzione del traffico del cittadino servirà come sperimentazione per valutare la viabilità attorno al nuovo centro, visto il progredire avanzato dei lavori e l'inaugurazione della prima parte della Piazza e dei fondi commerciali il 30 settembre.

Questa fase sperimentale servirà a valutare se adottare nei prossimi mesi una soluzione definitiva per la viabilità nel centro cittadino.

La prima rotonda avrà la funzione di fluidificare il traffico tra via Francoforte sull'Oder, via Turri, via Aldo Moro e via 78esimo Reggimento, mentre l'altra tra le vie 78esimo Reggimento, Rialdoli e Donizetti.

“Procediamo alla sperimentazione per valutare l’ipotesi progettuale di un nuovo assetto viario definitivo – spiega l’assessore alla Mobilità e ai Lavori pubblici Gianni Borgi – in base alle nostre simulazioni questa soluzione servirà a fluidificare il transito dei veicoli, ad agevolare chi viaggia tra Casellina e Scandicci, ad aumentare la sicurezza agli incroci”.

Le rotonde saranno realizzate con barriere mobili di tipo New Jersey. Questa è stata studiata all'ufficio Traffico del Comando di Polizia Municipale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Grazie alla presenza delle rotatorie - continua l'assessore Borgi – potremmo portare benefici all’ambiente, dal momento che il traffico sarà più scorrevole e i percorsi dei veicoli che provengono da Casellina più brevi. In ogni caso questa nostra ipotesi deve essere verificata prima di passare alla soluzione permanente”.
Questa non sarà l'unica sperimentazione che la viabilità scandiccese dovrà affrontare, infatti, ne è progettata un'altra in collaborazione con il Comune di Firenze, che sarà messa in opera nelle prossime settimane e riguarderà l’incrocio tra le vie Pisana e Pestalozzi.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Firenze usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm: slitta la firma, tutti i dubbi delle Regioni

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: le regole per negozi, supermercati e centri commerciali 

  • I migliori locali low cost d'Italia, cinque sono a Firenze. Ecco dove mangiare bene e spendere poco

  • Ristoranti, due locali di Firenze nella classifica dei migliori ristoranti di lusso

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da lunedì

  • Coronavirus: nuovo record di contagi in Toscana, oltre 2.000 nuovi casi e 13 decessi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento