ScandicciToday

Domenica 15 prima edizione della Fiera di San Zanobi

Protagonisti 200 banchi che invaderanno tutte le strade del centro cittadino

Al via la prima edizione della Fiera di San Zanobi, che domenica 15 settembre animerà il centro cittadino di Scandicci.

Oltre 200 banchi, alimentari e non provenienti da ogni parte della Toscana animeranno via Francoforte sull'Oder, nel corso pedonale di via Pascoli, in Piazza Togliatti e lungo l'asse urbano del centro fino a Via Burchietti.

Un'occasione di passare una domenica diversa passeggiando per il centro cittadino, che per questa domenica vedrà i negozi della zona aperti.

La manifestazione è stata organizzata in via sperimentale da Anva Confesercenti con il patrocinio di Scandicci. Si sta già lavorando alla seconda edizione che si terrà il 10 maggio, giorno in cui si festeggi il patrono di Scandicci San Zanobi appunto.

“Esprimo la mia piena soddisfazione per la prima edizione di questa interessante iniziativa – afferma Maurizio Innocenti (Presidente ANVA Toscana) – che rappresenta un importante momento di promozione della categoria degli ambulanti, al quale seguiranno altre edizioni in altre realtà della Toscana. Nell’organizzazione e pianificazione di questa Fiera sono stati tutelati e valorizzati in primis i concessionari locali. Iniziative come questa – conclude Innocenti – non devono costituire elemento di inflazione dell’offerta, bensì occasione di valorizzazione del ruolo che da sempre il commercio ambulante riveste nelle nostre città ed in tutte le piccole realtà del territorio toscano”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani: "La Toscana torna arancione dal 4 dicembre"

  • Coronavirus: Giani preme per anticipare il ritorno in zona arancione (e gialla)

  • Coronavirus: nuova ordinanza in Toscana  

  • Natale: 6 libri ambientati a Firenze da mettere sotto l'albero

  • Ex Panificio Militare: i lavori per la nuova Esselunga slittano ancora

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 1 dicembre 2020, le previsioni segno per segno

Torna su
FirenzeToday è in caricamento