ScandicciToday

Scandicci, il comune amico di Fido

In arrivo sei nuove aree per cani, una per ogni quartiere. Un progetto per rispondere alle esigenze di oltre 7000 cani presenti nel territorio comunale

Sei nuove aree per cani, una per ogni quartiere. La giunta comunale di Scandicci ha approvato il progetto che individua le nuove aree, che andranno ad aggiungersi a quella esistente all'interno dei giardini di via Caboto. Le zone individuate sono a Vingone in via Masaccio, in via Torricelli tra Scandicci Centro e Vingone, a San Giusto in via Neruda, in via Pestalozzi (Scandicci Centro), in via Boito a Casellina e a Badia a Settimo, nell’area del Parco del Piano Integrato.

Il progetto approvato in linea tecnica dall'amministrazione risponderanno alle esigenze dei circa 7000 cani presenti nel territorio comunale. Secondo i dati dell'anagrafe canina, nella metà del 2012 si erano iscritti 6344. A questi va aggiunto un +15% per cani non ancora identificati

“Le aree per cani sono opere utili per la convivenza negli spazi di verde pubblico, tra gli animali e i loro padroni e gli altri cittadini che frequentano parchi e giardini -spiega l’assessore al Verde e alle Opere pubbliche Gianni Borgi - il Piano di individuazione delle aree è stato studiato con l’obiettivo della distribuzione più equa in tutto il territorio cittadino”.

Ma come saranno queste aree?

L’area di via Pablo Neruda a San Giusto, che sarò realizzata all’interno della Polisportiva avrà una superficie di 600 metri quadri, quella di via Pestalozzi di 627 metri quadri; in via Masaccio l’area di 875 mq è stata individuata all’interno del Parco già progettato in attuazione dell’intervento di trasformazione urbanistica. L'area in via Torricelli, invece, avrà una superficie di 875 metri quadri; in via Boito la superficie individuata è di 375 metri quadri.

Nel quartiere di Badia a Settimo l'area sorgerà all’interno del parco del Piano integrato. Due le possibili collocazioni una con ingresso dal lato di via del Pellicino e l’altra con accesso da via Michelucci.

Ogni area sarà attrezzata con panchine per i padroni, di cestini per la raccolta delle deiezioni che i proprietari dovranno raccogliere, di una recinzione idonea a non fare uscire i cani di piccola taglia dal cancello e un cartello indicante gli obblighi vigenti nell’area.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio in centro: scooter in fiamme / FOTO 

  • Baby K a pranzo al circolo: "Adora la cucina toscana" / FOTO

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 23 settembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Cosa fare nel fine settimana a Firenze

  • Coronavirus: gita in Sicilia, focolaio nel Chianti

  • Crisi Coronavirus: chiude lo storico Gran Caffè San Marco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento