rotate-mobile
Scandicci Scandicci / Piazza della Resistenza

Centro Rogers, il bando per la gestione dell’Auditorium scade il 21.2

Il bando segue il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa e riguarda il volume centrale dell'Auditorium

Scade il 21 febbraio 2014 il bando di gara a procedura aperta per la concessione in uso di locali per la gestione dell'Auditorium del Nuovo centro civico progetto da Richard Rogers e inaugurato lo scorso 30 novembre 2013. Il bando prevede la gestione del volume centrale dell’Auditorium, costituito da uno spazio polivalente di circa 21 per 36 metri e alto 6 metri, circa 790 metri quadri, completamente libero da colonne o altro elemento verticale, divisibile in base alle esigenze secondo diversi layout. A questo vanno aggiunti altri spazi di distribuzione per 200 mq circa, servizi igienici, depositi per 80 mq complessivi, terrazza di 80 mq, passerella di 46 mq e scale antincendio.

Il dimensionamento dello spazio e delle vie d’esodo sono stati pensati per garantire un massimo affollamento nella sala al primo piano di 525 persone.

Il canone di concessione a base d'asta è di 13 mila euro annui (il primo e il secondo anno sono esenti dal pagamento del canone). La durata della concessione è di 6 anni ed è vietata la sub concessione. Lo spazio sarà aggiudicato secondo il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa in base ai criteri indicati nel disciplinare di gara.

“Saranno ammessi i soggetti aventi esperienza professionale nello svolgimento di convegni, attività culturali/ricreative, spettacoli, concerti, conferenze, esposizioni, esposizioni per mostre ed esposizioni campionarie, i quali possiedono i requisiti di cui all’articolo 3 del disciplinare di gara” questo è uno dei requisiti necessari per partecipare. I partecipanti al bando devono effettuare un sopralluogo preventivo obbligatorio dei locali dell’Auditorium.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro Rogers, il bando per la gestione dell’Auditorium scade il 21.2

FirenzeToday è in caricamento