Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Vittorio Sgarbi: "Giani di centrodestra, Salvini con lui avrebbe vinto" / VIDEO

Sgarbi rivela alcuni progetti per il futuro: un libro su Firenze e il desiderio di diventare premier

 

"La lingua non ha peli per natura" questa frase si trova sulla homepage del sito di Vittorio Sgarbi, ma per lui non è solo un'affermazione è uno stile di vita. Sono note le sue esternazioni colorite su temi politici e artistici. A margine dell'anteprima stampa di una mostra di cui è il curatore alla Galleria d'arte Etra Studio Tommasi, Sgarbi ha risposto senza peli sulla lingua ad alcune domande su elezioni regionali, referendum e sull'incontro pomeridiano avuto con il sindaco Nardella e il neo eletto presidente Eugenio Giani.

Elezioni: "Il vero vincitore sono io"

Commentando il risultato delle elezioni regionali che hanno interessato Toscana, Valle d'Aosta, Veneto, Liguria, Marche, Campania e Puglia, Sgarbi sostiene di essere "l'unico vincitore". La sua lista, "Rinascimento Valle d'Aosta", ha portato il candidato sindaco di Aosta, Giovanni Girardini (24%), al ballottaggio contro Gianni Nuti (38%, Progressisti e Autonomisti) battendo così la Lega rimasta ferma al 20%. Dopo questa vittoria personale ha affermato di mirare alla presidenza del Consiglio.

Sul Referendum ha poco da dire solo che la vittoria del "sì" è una sconfitta: "Il 30% che ha votato 'no' rappresenta le persone, poche, che ragionano in Italia. Quelli che hanno votato 'sì' sono dei poveretti che odiano il parlamentare perché guadagna più di loro".

Regionali: "Se Salvini doveva candidare Giani"

"La vittoria del centrodestra sarebbe stata una piccola rivoluzione. Che la Regione finalmente avesse una politica non di centrosinistra era auspicabile, ma non per la qualità dei due candidati, per la democrazia. Se Salvini avesse candidato Giani per il centrodestra, poiché ne ha tutte le caratteristiche, avrebbe vinto".

Il nuovo libro  

Tra i nuovi progetti di Sgarbi c'è un libro dedicato a Firenze. Al momento non ha potuto dare ulteriori informazioni ma ieri pomeriggio ha incontrato il sindaco Nardella e il neo presidente Eugenio Giani per discutere anche di questo.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FirenzeToday è in caricamento