rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024

Chianti Classico Collection alla Leopolda: la Gran Selezione si afferma sempre di più

Record di espositori. Torna la giornata aperta al pubblico 

Qui il link per seguire il canale whatsapp di FirenzeToday

Trentunesima edizione della Chianti Classico Collection che quest'anno ha un sapore speciale perché cade nel centenario della fondazione del Consorzio Vino Chianti Classico. Non a caso è record di espositori. Infatti sono 211 le aziende del Gallo Nero presenti che "raccontano" a stampa e professionisti di settore la loro idea di Chianti Classico, Chianti Classico Riserva e Chianti Classico Gran Selezione.

Domani, venerdì, apertura al pubblico (dalle 10 alle 19, ultimo ingresso alle 18) con possibilità di vendita al pubblico (1 etichetta per azienda partecipante). 

I dati 
I dati presentati parlano di un quadro piuttosto equilibrato anche alla luce delle turbolenze internazionali del mercato del vino. Bene le vendite sul mercato nazionale, a fronte di una contrazione dell’imbottigliato pari all’11 per cento, con un’interessante affermarsi della Gran Selezione (che esordì dieci anni fa). Quest’ultima insieme alla Riserva rappresentano il 42% della produzione e il 54 % del fatturato. A questo si aggiunge l’entrata in vigore delle Unità Geografiche Aggiuntive (UGA), legando ancor di più il vino al suo luogo di produzione. Il mercato interno ha assorbito il 22% del prodotto venduto, e proprio il mercato nostrano ha dimostrato un forte apprezzamento della Gran Selezione. Le migliori uve aziendali con una spinta ancor più marcata del Sangiovese – passa dall’80 al 90 per cento – a cui si possono unire sono vitigni autoctoni a bacca rossa. 

Gli Usa, che nel 2022 avevano registrato un boom di vendite, rimangono il mercato principale: pesano il 35%. Intanto il Consorzio ha organizzato alcune campagne di marketing e promozionali nel mercato a stelle e strisce fino alle fine dell'anno. 

Il Canada rimane stabile al terzo posto, vale circa il 10%, e il Regno Unito al quarto posto (7%). La Germania al 6%. Proprio il paese tedesco sarà interessato da una strategia consortile insieme a Svezia e Francia.  

Si parla di

Video popolari

Chianti Classico Collection alla Leopolda: la Gran Selezione si afferma sempre di più

FirenzeToday è in caricamento