Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tatuaggi nella fase 2, tra igiene e mascherine: "Per noi è cambiato poco, da sempre lavoriamo in sicurezza" / VIDEO

I tatuatori sono tra i lavoratori più preparati ad affrontare le rigide norme anti covid, in quanto da sempre devono rispettare le regole per evitare il rischio della contaminazione crociata

 

Muniti di mascherine e visiere i tatuatori di Firenze sono tornati a lavoro. Per loro, che da sempre devono seguire stringenti norme igieniche, non è stato difficile adeguarsi alle nuove linee guide imposte per combattere il contagio da Covid, l'unica difficoltà potrebbe risiedere nel reperire i copriscarpe (introvabili fino a luglio) e i grembiuli monouso. "Ciò è da collegare alla richiesta di questi dispositivi di sicurezza che in questo mese sono molto richiesti oltre che da noi anche da attività come estetisti e parrucchieri" racconta Samuele Briganti di Bold Will Hold. Nel suo studio in via delle Ruote ha attrezzato le postazione con un divisorio in plexiglass, così da permettere che due tatuaggi possano essere realizzati quasi in contemporanea "gli ingressi sono distanziati così da non far mai incontrare i clienti".

samuele-briganti-2

Questa lunga pausa ha creato un nuovo duo in città: Mattia Lotti de La Burra Tinta e Lorenzo Cappellano di Arkadia Tattoo Studio si sono uniti nella sede in via del Lasca per "un nuovo punto di riferimento per il tatuaggio a Firenze". Per Cappellano non è più il momento di raccontare le difficoltà, "l'importante adesso è dare dei messaggi di ripresa, i problemi ci sono, ma bisogna guardare avanti" e questa collaborazione, frutto di un'amicizia di lunga data, ne è di sicuro una prova.

la-burra-tinta-vicino-2

Pulizia delle postazioni, guanti monouso, visiere, grembiuli e disinfettanti: questi due studi di Firenze sono pronti a trasformare ogni corpo in un'opera d'arte.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FirenzeToday è in caricamento