Parigi: sul luogo dove ha perso la vita Miriam Segato / VIDEO

A Capalbio è stato proclamato il lutto cittadino

Una manciata di minuti dopo la mezzanotte e trenta del 14 giugno Miriam Segato stava rincasando da lavoro. Aveva salutato i colleghi del ristorante italiano dove lavorava come cameriera quando la 31enne è stata investita nei pressi del Pont au Change. Miriam stava passeggiando lungo Voie Georges Pompidou, zona pedonale lungo la Senna, quando un monopattino con a bordo due ragazze l'ha centrata. La 31enne, originaria di Capalbio (GR), è stata sbalzata sul marciapiede, sbattendo la testa sull'asfalto. Le due ragazze non si sono però fermate a prestarle soccorso.  


Le condizioni di Miriam sono subito risultate preoccupanti, per trenta minuti le è stato praticato il massaggio cardiaco. Quando il cuore ha ripreso a battere, sebbene Miriam fosse ancora in stato di incoscienza, è stata trasferita d’urgenza in un nosocomio parigino. Un quadro clinico grave poi aggravatosi fino a quando la 31enne si è spenta in un letto d’ospedale.  


A seguito dell'incidente la procura della capitale francese ha lanciato un appello per rintracciare eventuali testimoni utili alle indagini così che si potesse risalire all’identità della coppia di ragazze. La svolta il 24 giugno scorso. Due donne sono state fermate in un’abitazione alle porte di Parigi. Ulteriore sconcerto nella assurda vicenda è stato suscitato quando si è diffusa la notizia che le due 25enni lavoravano entrambe come infermiere. Adesso dovranno rispondere di omicidio colposo alla guida di veicolo motorizzato aggravato dal reato di fuga. 


Ieri è stato il giorno dell’ultimo saluto. L'amministrazione comunale di Capalbio ha voluto ricordare la 31enne proclamando il lutto cittadino nel giorno in cui si celebravano le esequie.  “Tutta la comunità si stringe intorno alla famiglia Segato per la terribile tragedia che l’ha colpita – ha dichiara il vicesindaco Giuseppe Ranieri annunciando le bandiere a mezz’asta –, in cui al dolore della perdita si aggiunge anche lo stupore per quanto accaduto. È con grande cordoglio e partecipazione che l’amministrazione comunale ha deciso di proclamare il lutto cittadino e di partecipare alle esequie e confidiamo nel fatto che la giustizia francese possa fare il suo corso, anche se nulla allevierà il dolore dei familiari. Chiediamo a tutti la massima collaborazione in segno di rispetto e per dare prova, ancora una volta, dell’unità della nostra comunità”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Parigi: sul luogo dove ha perso la vita Miriam Segato / VIDEO

FirenzeToday è in caricamento