Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

F-Light 2020: la città torna a splendere grazie al festival delle luci / VIDEO

L’evento propone videomapping, proiezioni, giochi di luce fino al 6 gennaio

 

Il viaggio dantesco dall'Inferno al Paradiso è la metafora di rinascita e speranza che l'amministrazione comunale ha scelto per il Natale 2020. Al tema non poteva non legarsi il festival delle luci F-Light che anche quest'anno illuminerà monumenti, palazzi e piazze di Firenze.

La "luce come unione" ha dichiarato in conferenza stampa il sindaco Nardella illustrando il Natale Fiorentino 2020.

La manifestazione sarà realizzata dal Comune di Firenze grazie al contributo della Camera di Commercio di Firenze, con il sostegno di Terna Spa e il supporto di Conad e Mukki.

I giochi di luce saranno visibili ogni sera dalle 17:30 alle 22:00 a partire dall'8 dicembre.

Tra gli eventi da citare con particolare attenzione l'illuminazione degli ospedali di Firenze e i fasci di luce che partiranno da tre luoghi strategici della città per ringraziare gli operatori sanitari e ricordare le vittime e i malati di Covid.

Ecco tutti gli eventi in programma per F-Light

Gli alberi d'artista a Firenze

Torna l’appuntamento con gli Alberi d'Artista, iniziativa sperimentata per la prima volta durante l’edizione 2019, il progetto del Museo Novecento nato da un’idea di Sergio Risaliti, il direttore del Museo, che ha coinvolto tre artisti di fama internazionale, facendoli cimentare con l’elaborazione di un simbolo universale del Natale creando vere e proprie opere d'arte. Gli alberi di Michelangelo Pistoletto, Mimmo Paladino e Domenico Bianchi, illumineranno Piazza Gino Bartali, Piazza Santo Spirito (queste due dall’8 dicembre) e Piazza Santa Maria Novella (quest’ultima dal 15 dicembre). 

Palazzo Medici Riccardi

Due i videomapping dell’edizione di quest’anno, che animeranno sia Palazzo Medici Riccardi (proiezione artistica a cura di MBVision) che Ponte Vecchio, trasformandone le superfici in una tela attraverso suggestivi effetti visivi ispirati a Dante. 

Ponte Vecchio

Ponte Vecchio, grazie all’installazione luminosa “The other side of the life” curata da Sergio Risaliti e realizzata da The Fake Factory, sarà affrescato con immagini geometriche, del Sommo Poeta e con alcuni dei versi della Divina Commedia. "Vogliamo invitate la cittadinanza a trovare le terzine da cui sono state prese le frasi" ha spiegato Sergio Risaliti.

Camera di Commercio

L’edificio della Camera di Commercio acquisirà poi un nuovo volto grazie a giochi di luci colorate e proiezioni, anche in questo caso ispirate a versi danteschi.

Museo Novecento

Museo Novecento accoglierà sulla facciata dell’edificio delle ex Leopoldine un'installazione luminosa dell’artista collettiva Claire Fontaine (a cura di Paola Ugolini e Sergio Risaliti, dal 12 dicembre al’11 marzo). La scritta “Siamo con voi nella notte” proietterà verso i cittadini e il mondo un messaggio di condivisione e solidarietà. 

I fari della resistenza

Per rendere omaggio alla resistenza delle strutture ospedaliere cittadine durante l’emergenza sanitaria in atto e per ricordare il dolore di quanti sono stati travolti dalla malattia, tre fasci luminosi, realizzati grazie alla collaborazione con Silfi Spa, saranno proiettati verso il cielo in una sera vicino al giorno di Natale. L’installazione luminosa, intitolata “I fari della resistenza. Fede, Speranza, Carità”, partirà simbolicamente da piazza della Repubblica, dove si trova la colonna dell’abbondanza, dal Battistero di Firenze, luogo di fondazione spirituale della città, vicino alla colonna di San Zanobi, e in prossimità dell’Ospedale di Santa Maria Nuova.

Massimo Sestini, che è stato protagonista di due mostre fotografiche in città in questi mesi (Dante 700Indispensabili Infermieri) realizzerà uno scatto dall'alto per immortalare il bellissimo omaggio della città, così "che possa essere mostrato a tutto il mondo" ha commentato Sergio Risaliti.

I nuovi luoghi illuminati in città

Piazza Indipendenza
A cura di Silfi Spa le illuminazioni che vestiranno di nuova luce Piazza Indipendenza e le sue statue, grazie a un impianto permanente che, come ormai tradizione, sarà inaugurato proprio in occasione del festival, confermando l’impegno assunto da F-Light nel lasciare un “segno duraturo” sulla città.

Via Calzaiuoli 
Una nuova illuminazione permanente sarà accesa anche su Via Calzaiuoli e su altre strade e piazze del cuore della città.

Forte Belvedere
Sarà illuminato con una scenografia, segreta, studiata per il magico luogo fiorentino.

Piazza della Santissima Annunziata 
Sarà illuminata con la proiezione artistica di Bright Festival.

Le illuminazioni storiche di F-Light

La vasca delle Rampe del Poggi
Il Loggiato dell'Istituto degli Innocenti
La Torre di San Niccolò
La Torre della Zecca
Le Porte storiche fiorentine: 

  • Porta alla Croce,
  • Porta al Prato,
  • Porta Romana,
  • Porta San Gallo
  • Porta San Frediano

Via Tornabuoni
Piazza San Firenze. 

La luce nelle periferie

Q2
Piazza delle Cure
Stadio Artemio Franchi
Piazza Niccolò Tommaseo a Settignano

Q3
Piazza Gino Bartali a Favinana
Piazza Niccolò Acciaiuoli al Galluzzo

Q4
Piazza dell’Isolotto
Piazza Paolo Uccello

Q5
Le Piagge – Viper Theatre
Parco di San Donato a Novoli.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FirenzeToday è in caricamento