Stranieri: "assalto" all'ufficio immigrazione, caos alla Fortezza

Continuano le code dopo la sospensione del sistema di prenotazione on-line per le richieste di permesso di soggiorno

Ammassati fuori dall’ufficio immigrazione per riuscire a prendere gli appuntamenti per i permessi di soggiorno. Questa mattina, all’esterno dell’ex Caserma Fadini, dove hanno sede gli sportelli dell’immigrazione della questura di Firenze, si sono ripetute le scene che vanno avanti da alcune settimane.

I disagi sono legati legati alla sospensione - a livello nazionale - del sistema denominato "Cupa Project”. Un sistema che consentiva di prenotare gli appuntamenti on-line, tutto funzionale fino a quando il servizio è stato interrotto. 

Negli ultimi giorni, a pesare ancor di più sulla vicenda, c'è l’innalzarsi delle temperature che rendono le attese non facilmente sostenibili. Già nei giorni scorsi la Cgil aveva segnalato la questione facendo notare come le cose vadano per le lunghe per i cittadini stranieri diventando un percorso a ostacoli. Le code li costringono a stare in coda sotto a pioggia e al sole, “spesso dalla notte, anche coi bambini al seguito, per prendere un appuntamento per le varie pratiche gestite dalla Questura legate al permesso di soggiorno, con il rischio concreto che i numeri finiscano e che quindi le persone abbiano fatto inutilmente la coda e siano così costrette a tornare il giorno dopo”.   

A livello fiorentino si è provato ad arginare i disagi con alcune aperture straordinarie ma le forze in campo non sembrano essere sufficienti per la mole di lavoro richiesta. Copyright 2021 Citynews

Si parla di

Video popolari

Stranieri: "assalto" all'ufficio immigrazione, caos alla Fortezza

FirenzeToday è in caricamento