Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Carabinieri, cambio al vertice della Scuola Marescialli: Gianfranco Cavallo lascia dopo tre anni / VIDEO

Passaggio di comando dal Generale di Divisone Gianfranco Cavallo al Generale di Brigata Claudio Cogliano

 

Questa mattina presso la caserma intitolata al “Mar. Magg. M.O.V.M. Felice Maritano” di Firenze Castello, è avvenuto il passaggio della Bandiera d’Istituto della Scuola, segno di cambio del comando, tra il Generale di Divisione Gianfranco Cavallo, che ha lasciato dopo tre anni il Comando della Scuola Marescialli di Firenze per assumere l’incarico di Comandante della Divisione Unità Specializzate del Comando Unità Mobili e Specializzate “Palidoro” dell’Arma dei Carabinieri in Roma, subentrando così nell’incarico il Generale di Brigata Claudio Cogliano, nato a Firenze 59 anni fa, in arrivo dal Comando Unità Mobili e Specializzate “Palidoro”, nell’ambito del quale, come ultimo incarico, ha svolto l’incarico di Capo di Stato Maggiore. 

Ha presieduto la cerimonia di passaggio di consegne il Generale di Divisione Carmelo Burgio, attuale Comandante delle Scuole dell’Arma dei Carabinieri in Roma.

Nel Piazzale Caduti di Nassiriya all’interno della caserma “Maritano”, erano schierati in grande uniforme speciale gli allievi del 1° Reggimento Allievi Marescialli, alla guida del Colonnello Daniel Melis, assieme agli Ufficiali, Marescialli, Brigadieri, Appuntati e Carabinieri del quadro permanente della Scuola, dell’Istituto Studi Professionali, nonché del 2° Reggimento Allievi Marescialli e Brigadieri di Velletri. 

Hanno partecipato alla cerimonia le massime autorità locali, fra cui il Sindaco Dottor Dario Nardella, il Presidente del Consiglio Regionale della Toscana, Dottor Eugenio Giani, il Procuratore Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello, Dottor Marcello Viola, il Presidente del Tribunale, Dottoressa Marilena Rizzo, il Presidente del Tribunale dei Minori, Dr. Luciano Trovato, il presidente del Tribunale Amministrativo Regionale, Manfredo Atzeni, il Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Firenze, Luigi Dei ed il Console Generale Cinese, Wang Wengang.

Presente anche il Maresciallo dei Carabinieri Giuseppe Giangrande, medaglia d’Oro al Valor Civile, accompagnato dalla figlia Martina, nonché una rappresentanza dell’Associazione Nazionale Carabinieri con i labari. 

Nel periodo in cui il Generale Cavallo ha diretto la Scuola, una tra le strutture più grandi d’Europa, l’Istituto è stato interessato da numerosissimi interventi migliorativi. Non solo sono stati attivati tanti Servizi finalizzati a migliorare il benessere del personale tra i quali: la Banca, l’Ufficio postale, la copisteria, il barbiere, la sartoria, la lavanderia, il centro commerciale, il ristorante, ma sono state avviate quasi tutte le procedure per il completamento della struttura, che a breve disporrà di una capacità ricettiva di circa 2200 posti letto ed avrà un poligono di tiro, un’aula magna da 2500 posti, uno stadio ed una piscina olimpionica, n.3 campi polivalenti (basket, tennis, pallavolo) ed anche un asilo nido.

In occasione del suo insediamento, il Generale Cogliano nel salutare le Autorità intervenute, gli Ufficiali, Marescialli, Brigadieri, Appuntati, Carabinieri, il personale civile della Difesa nonché il corpo docenti, ha espresso la sua  gratitudine al Comandante Generale che gli ha affidato il prestigioso incarico, assicurando il suo forte impegno di dedicare ogni risorsa fisica, mentale e professionale ai numerosi percorsi formativi che la Scuola sottende, ma anche agli svariati aspetti di comando, logistici ed amministrativi che l’Istituto e la sua struttura richiedono costantemente.  

CHI E' IL NUOVO COMANDANTE?

Il nuovo Comandante, Generale di Brigata Claudio Cogliano, proviene dal 161° Corso dell’Accademia Militare di Modena. Nel corso della sua carriera ha comandato, tra l’altro, la Compagnia Carabinieri Rione Traiano di Napoli, il Comando Provinciale Carabinieri di Verona, il Centro Nazionale Amministrativo di Chieti, oltre ad aver svolto incarichi di insegnamento presso la Scuola Ufficiali Carabinieri, prestato servizio all’Ufficio Criminalità Organizzata Ufficio Infrastrutture del Comando Generale. Inoltre, dopo il comando della Legione Carabinieri Marche è stato anche Vice Direttore dell’ISSMI.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FirenzeToday è in caricamento