rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Volley

Challenge Cup, semifinale ad un passo per la Savino Del Bene Scandicci

Superate in quattro set le francesi di Cannes: per la qualificazione è sufficiente vincere due set in Costa Azzurra. Barbolini incontentabile: "Serve molta più attenzione"

Massimo Barbolini lo aveva chiaramente fatto capire alla vigilia: la sua Savino Del Bene Scandicci vuole arrivare fino in fondo alla Challenge Cup. Ciò si è visto questa sera nell'andata dei quarti di finale della competizione, giocati in casa, in cui ha battuto per 3-1 le francesi del Racing Club de Cannes (25-14, 24-26, 25-22, 25-19). Il punteggio tuttavia avrebbe anche potuto essere più rotondo ma poco importa: l'obbiettivo era centrare il risultato pieno ed al ritorno, regolamento alla mano, basterà aggiudicarsi due set per centrare il passaggio del turno. 

LA PARTITA - Questo il sestetto sceso in campo stasera: Malinov palleggiatrice, Lippmann opposto, Sorokaite e Angeloni in banda, Ana Beatriz e Alberti centrali, libero Castillo.

Si inizia con un botta e risposta: da una parte Alberti, dall'altra De Hoog e Winters (4-4). Le padrone di casa però vogliono fare la voce grossa da subito: Lippmann e Sorokaite (buono il suo debutto con 9 punti all'attivo) fanno subito il break (14-10). Il ritmo impresso è troppo alto per le francesi: Sempre queste ultime, in collaborazione con Malinov, rendono il passivo pesantissimo (23-14). Chiude un'invasione di Cannes: 25-14 e Scandicci che passa subito avanti.

La formazione spinge subito il piede sull'acceleratore nel secondo set con Lippmann e Malinov, ma arriva, quasi inaspettata, la reazione di Cannes, che con Winters e Felix riuscirà decisamente a mettere il naso avanti (13-17). Sorokaite accorcia (16-17), ma le biancoblù commettono troppi errori: rischia di costare carissimo quello al servizio di Antropova (20-24). Sembra finita, ma il recupero compiuto è a dir poco prodigioso: protagonista assoluta Lippmann, le cui iniziative sono decisive per riacciuffare i vantaggi (24-24). Felix e il pallonetto terminato out di Lubian vanificano gli sforzi e le ospiti rimettono in parità il confronto (24-26).

Scandicci riparte di buona lena con Angeloni (6-3), ma i colpi di White e di Felix ribaltano il parziale (7-8). Cannes riesce a mantenere il vantaggio per buona parte di questo terzo set, fino a quando un suo errore consente alle padrone di casa di pareggiare (20-20). Qui l'inerzia della partita cambia: la spike in diagonale di Natalia si rivela di importanza capitale (23-20). Antropova ed Alberti chiudono (25-22) e si va dunque sul 2-1.

Cannes è fallosa in avvio di quarto set (4-2), ma riesce a rimediare con Winter e con il fallo in palleggio di Castillo (5-5). La Savino Del Bene però vuole chiudere a tutti i costi la pratica e riesce a trovare il bandolo della matassa con l'ace di Bartolini ed il muro di Alberti (13-7). Ancora un monster block, questa volta di Natalia, sigilla il risultato (21-14), che diventa definitivo con il colpo di Angeloni (25-19). 

IL COMMENTO DEI PROTAGONISTI - Tocca a Massimo Barbolini commentare il successo contro i transalpini: "Stasera è stata brava Cannes ma siamo stati soprattutto noi artefici del nostro destino. Dopo aver giocato bene il primo set abbiamo infatti commesso troppi errori nel secondo e gli abbiamo aiutati molto. Anche nel terzo set abbiamo avuto momenti di difficoltà ma sono state brave le ragazze a riprendere in mano la partita. Non possiamo comunque avere questi passaggi a vuoto, anche perché è un periodo nel quale stiamo giocando moltissimo. Davanti a noi tra l’altro si prospettano altre trasferte (Trento e Cannes n.d.a.) e per noi può cambiare molto quindi allungare il meno possibile i match. Ci serva da lezione, adesso andiamo a Trento e poi a Cannes sapendo che bisogna giocare con molta più attenzione".

TABELLINO

Savino Del Bene Scandicci – RC Cannes 3-1 (25-14; 24-26; 25-22;25-19)

Savino Del Bene Scandicci: Angeloni 13, Alberti 13, Ana Beatriz 1, Malinov 5, Napodano (L2) n.e., Pietrini n.e., Lubian, Natalia 8, Lippmann 13, Bartolini 3, Antropova 7, Camera n.e., Sorokaite 9, Castillo (L1). All.: Barbolini M.

RC Cannes: Felix 11, Dehoog 7, Gelin (L1), White 6, Winters 18, Le Thuc n.e., Zatkovic 1, Matejko, Brcic 2, Veglia 11, Miniuk n.e., Boisard n.e.. All.: Schiavo F.

Arbitri: Ángel Romero Martinez – Cedric Grellier

Durata: 1h 47′ (21′, 30′, 29′, 27′)

Attacco: 36% – 29%

Ricezione Pos. (Prf.): 49% – 62% (21% – 28%)

Muri: 12-8

Ace: 3-1

Pubblico: 265

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Challenge Cup, semifinale ad un passo per la Savino Del Bene Scandicci

FirenzeToday è in caricamento