Volley

Playoff A1 femminile, la Savino Del Bene avanza in grande stile con il 3-0 di Bergamo

Anche gara due si colora di biancoblù e la serie dei quarti viene chiusa senza alcuna esitazione. Barbolini: "Abbiamo capito di non poter rischiare"

Confermare il proprio momento di grazia e guadagnarsi il pass per la semifinale senza tanti fronzoli. La duplice missione è stata compiuta davvero alla grande dalla Savino Del Bene Scandicci, che ha replicato al PalaIntred lo stesso punteggio di gara uno imponendosi dunque nettamente (18-25, 14-25, 14-25) su una Bergamo che nulla ha potuto contro un avversario motivato e, come detto, desideroso di chiudere la pratica. 

Decisiva Isabella Di Iulio, eletta migliore in campo, ma è da evidenziare il consueto contributo di una Zhu Ting, autrice di 16 punti così come quello di Elena Pietrini, 15 volte a referto.

Le biancoblù ora possono godersi qualche giorno in più di riposo, ma dovranno attendere per sapere quale sarà la rivale nel penultimo atto della corsa scudetto. Milano e Casalmaggiore, che hanno impattato 1-1 nella loro serie, dovranno disputare la gara di spareggio domenica prossima alle ore 20:30. 

LA PARTITA - Il sestetto iniziale era composto da  Di Iulio al palleggio, Antropova da opposto, Pietrini e Zhu Ting in banda, Alberti e Washington da centrali e Castillo come libero.

Inizio nel segno di Zhu e Alberti (suo l'ace dell'1-3), Butigan mura per il 5-6. Washington e Pietrini ristabiliscono prontamente le distanze (6-9). Muro di Antropova per il 7-12, Bergamo si riavvicina a causa di qualche errore al servizio ospite (14-16). Niente paura: dopo il time out Zhu colpisce per il 15-20. Ancora un muro, stavolta di Washington, consegna il primo set a Scandicci (18-25).

Partenza di secondo set quasi simile al precedente: Washington e Pietrini fanno 4-7. Micoli ferma il gioco e le sue ragazze trovano il break che vale la parità, con Gennari che realizza l'ace dell'8-8. Fuoco di paglia perchè Zhu è scatenata e rende nuovamente il divario corposo 8-13. Ace di Antropova (11-18), muro di Alberti che in pratica chiude i giochi (13-22). Ancora Antropova schianta a terra il pallone del 14-25.

L'equilibrio in avvio di terza frazione viene ben presto schiodato. E così il 7-13 di Antropova inizia a pesare, così come ancor di più i due colpi di fila di Pietrini (10-19). Sempre di quest'ultima l'ace del 12-22; Antropova chiude a muro per il 14-25. 

LE PAROLE DEI PROTAGONISTI - Così Massimo Barbolini al termine della gara: "Grande prova di maturità della squadra, perchè abbiamo capito come nei play off non si possa rischiare. Arrivare ad un’eventuale Gara-3 avrebbe comportato l’azzeramento di tutti i valori ed i rischi sarebbero stati molti. Brave le ragazze a tenere sotto Bergamo, volendo trovare il pelo nell’uovo abbiamo sbagliato un po’ troppe battute nel primo set, consentendo loro di recuperare. Nel secondo e nel terzo non solo non abbiamo sbagliato le battute, ma anzi abbiamo servito molto bene e la partita è andata via liscia. Abbiamo fatto il nostro dovere, lo abbiamo fatto bene, adesso riposiamoci un attimo e prepariamoci per le semifinali".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Playoff A1 femminile, la Savino Del Bene avanza in grande stile con il 3-0 di Bergamo
FirenzeToday è in caricamento