rotate-mobile
Volley

La Savino Del Bene Scandicci soffre a tratti ma fa bottino pieno a Perugia

Le ragazze di Barbolini confermano il loro ottimo momento di forma violando bene l'ostico taraflex umbro. Trascinatrice Elena Pietrini

La Savino Del Bene Scandicci, dopo la felice campagna europea di metà settimana, continua il suo positivo momento anche in campionato. Anche la trasferta di Perugia ha portato in dote i tre punti ed il rafforzamento della terza posizione in classifica. La formazione allenata da Massimo Barbolini, mai dimenticato in Umbria per i successi con la vecchia Sirio, ha dovuto faticare non poco per avere ragione delle magliette nere, ma sono riuscite a far valere il tasso tecnico superiore, specie nei finali di set. Si spiega così in definitiva il 3-0 (21-25, 22-25, 22-25) del PalaBarton, che significa sesto successo per i biancoblù la sesta vittoria in questa competizione. 

LE CIFRE - Scandicci ha vinto questa partita ostica soprattutto in attacco (48% vs il 34 avversario) e a muro (11 vs 8). Vi è stato sostanziale equilibrio in ricezione (66% vs 64%), mentre Perugia l'ha spuntata leggermente al servizio (6 aces a 5).  MVP è la schiacciatrice ospite Elena Pietrini, 18 volte a segno di cui una imbattuta. Ottime anche le sue percentuali, 57 in ricezione e 45 in attacco. 

IL MATCH - Parte meglio Perugia che con il muro di Melandri prova dare un segnale (6-4). Ben presto però le toscane inizieranno a carburare ed è Lippmann a stoppare Guerra (7-9). La situazione inizia a farsi complicata quando Pietrini indovina il diagonale dell'8-14. La pausa però fa bene alle magliette nere, che grazie a Bongaerts e Guerra si rimette in carreggiata (il servizio vincente del 15-15 è della numero 12). Pietrini ed Ana Beatriz rialzano la testa (15-18), ma la neo entrata Melli prova a mantenere i giochi aperti (18-19). Antropova fa centro dai nove metri (18-22) e il margine di recupero si fa sempre più esiguo (18-22). Chiude la diagonale di Pietrini (21-25).

Iniziano bene le cose per la Bartoccini anche nel secondo set con il muro di Anastasia Guerra (4-1), poi è Diop a provare a far paura alle ospiti (8-6). Pietrini reagisce subito (8-8) ed il muro di Ana Beatriz capovolge il risultato (9-10). Bongaerts e Havelkova ci riprovano (14-12), ma prima un'altro muro, stavolta di Angeloni, e poi un'invasione di Perugia segnano il passo (15-17). Il pallonetto di Lippmann regala il 2-0 a Scandicci.

Si riprende e Sara Alberti prova a fare la voce grossa (1-4), ma Nwakalor è brava a far centro dai nove metri (6-6). Lippmann mura su Guerra e da questo momento la partita girerà in una direzione precisa. Pietrini fa ancora la differenza (19-23) e nonostante Diop sia l'ultima ad arrendersi (22-24) è la stessa schiacciatrice a chiudere. 22-25 e incontro che finisce qui. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Savino Del Bene Scandicci soffre a tratti ma fa bottino pieno a Perugia

FirenzeToday è in caricamento