rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
Volley

Cev Cup, la Savino Del Bene Scandicci dà subito spettacolo: Galatasaray giù in quattro set

Nell'andata dei sedicesimi le biancoblù vanno subito a bersaglio in modo netto e convincente. Al ritorno basterà vincere due set per passare il turno

In tanti, quando hanno effettuato il sorteggio, hanno storto il naso: il Galatasaray poteve essere considerato uno degli avversari più insidiosi che potessero capitare, ma i dubbi sono stati spazzati presto via. La Savino Del Bene Scandicci, nell'andata dei sedicesimi di Cev Cup, si è resa protagonista di una grande dimostrazione di forza andando a vincere per 3-1 sul taraflex del Galatasaray (17-25, 15-25, 25-19, 12-25) e lasciando chiaramente intendere di puntare al bersaglio grosso anche in questa competizione. 

Ora la strada verso la qualificazione si è messa decisamente in discesa: nel retour match, in programma davanti al proprio pubblico tra una settimana, bisognerà vincere con qualunque risultato oppure sarà sufficiente aggiudicarsi due set per accedere agli ottavi. La squadra sta bene fisicamente e mentalmente e al momento, al fine di centrare questo obbiettivo, non sembrano esserci ostacoli.

IL MATCH - Barbolini in avvio schiera Di Iulio al palleggio, Mingardi come opposto, Belien e Alberti come centrali, Zhu e Pietrini in banda, con Castillo come libero titolare.

L'approccio della squadra italiana è ottimo: Di Iulio lascia subito il segno (3-6). Il Gala prova a riavvicinarsi (7-8), ma Mingardi rispedisce il tentativo al mittente (8-12). Zhu sale in cattedra e, da fuoriclasse qual'è, decide di fatto il primo set con l'ace del 12-20. Il vantaggio, assai rassicurante, viene gestito nella maniera giusta e concretizzato da Mingardi (17-25).

Nella seconda frazione c'è partita solo nelle primissime fasi, quando la compagine del Bosforo passa da 2-4 a 5-4. Di Iulio però dapprima pareggia (6-6), poi sorpassa con un ace (6-8). Segno premonitore di un dominio assoluto da parte delle scandiccesi, che vanno sul 10-18 con Belien. Con Zhu il divario diviene incolmabile (14-23), chiude un primo tempo di Belien (15-25).

Siamo dunque su uno 0-2 conquistato piuttosto agevolmente ma la partita è tutt'altro che finita. Le scandiccesi devono subire il rabbioso ritorno del Galatasaray, che si porta sul 9-7 per mano di un ace di Akyol. Il divario cresce (17-12), ma Pietrini e Mingardi tentano di consentire alla squadra di Barbolini di rientrare (18-15). L'ace di Zhu ridà fiato alle speranze di quest'ultimo (21-19), ma le padrone di casa compiono l'accelerazione decisiva e accorciano le distanze (25-19).

C'è da ripartire subito e la Savino Del Bene lo fa prontamente con i servizi vincenti di Belien e Di Iulio (1-3). A poco a poco la partita si trasforma in un monologo: si arriva al 7-17 con il muro di Alberti. Zhu chiude un quarto set mai stato in discussione (12-25).  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cev Cup, la Savino Del Bene Scandicci dà subito spettacolo: Galatasaray giù in quattro set

FirenzeToday è in caricamento