rotate-mobile
Volley

Volley A1 femminile, la Savino Del Bene batte netto anche Vallefoglia e sale sul podio

Il 3-0 contro le marchigiane vale il terzo posto in classifica. Martedì sarà già Champions

Altri tre punti per salire sul podio della serie A1 femminile. Ad ottenerli è la Savino Del Bene Scandicci, che contro Vallefoglia non ha fallito la grande occasione. A Palazzo Wanny, come era del resto pronosticabile, è finita 3-0 per le biancoblù, risultato che consente loro di attestarsi dunque al terzo posto della classifica. 

Partita dominata in lungo e in largo, ad eccezione del primo set, per le scandiccesi, che hanno potuto far esordire da titolare il nuovo libero Beatrice Parrocchiale e vedere all'opera tutta la classe di Maja Ognenovic, l'esperta palleggiatrice serba, meritevole del premio MVP. 

Il tour de force non si esaurisce qui: martedì sarà di nuovo tempo di viaggiare, questa volta verso l'Ungheria, dove è in programma il match di Champions contro il Vasas di Budapest.

La partita

Barbolini schiera in avvio Ognjenovic al palleggio e Antropova da opposto. Ruddins e Zhu Ting sono le due schiacciatrici titolari, mentre la coppia di centrali è quella con Nwakalor e Carol. Il ruolo di libero è affidato a Parrocchiale.

Le ospiti spingono subito con la coppia Cecconello - Scharmann (3-6). Antropova accorcia subito (9-10). Il pari arriva con l'ace di Carol e il sorpasso con il muro di Zhu Ting (13-11). Nuovo break ospite con l'ace di Degradi (13-14). I problemi non sono finiti: le tigri vanno sul 15-19 e serve una svolta non più procrastinabile: due punti consecutivi di Antropova fanno sperare (17-19). Ruddins alza il muro ed è 21-20. Il punto a punto dura fino alla fine, con Zhu a risolvere una situazione che stava facendosi intricata (25-23).

Scandicci parte a razzo nel secondo set (muro di Nwakalor per il 6-0). Si gioca a ritmi alti e le padrone di casa raggiungeranno il 14-4 e andranno a chiudere con facilità con Antropova (25-14).

Ancora una partenza lampo nel terzo set per le biancoblù che vanno sul 6-0 con Ruddins. Degradi e Gardini stavolta reagiscono (8-6). Muro di Carol per il 14-8 e la partita sembra terminare con l'ace del 22-12 siglato da Antropova. Qualche distrazione di troppo consente Vallefoglia di risalire dapprima fino al 23-18, poi fino al 23-20. Ruddins però non si fa pregare e chiude la partita. 

I commenti dei protagonisti

Così Massimo Barbolini al termine della partita: "Risultato buono. Male il primo set, che non abbiamo approcciato nel migliore dei modi. Abbiamo commesso troppi errori, poi per fortuna hanno sbagliato tanto anche loro e ci hanno rimesso in partita. Dopo sono state brave le ragazze, anche se nel finale di terzo set sono calate un po'. Dobbiamo essere brave a chiudere queste partite, dato che non siamo ancora così forti da poter regalare dei punti. Non dobbiamo regalare quando siamo sullo zero zero e nemmeno quando siamo avanti di dieci punti. Dobbiamo porre attenzione perché così si cresce, cercando quando è possibile di vincere con un margine largo. Detto questo portiamo a casa tre punti e quindi siamo contenti perchè saliamo in classifica e ci avviciniamo alle prime".

Il tabellino

Savino Del Bene Scandicci – Megabox Ondulati Del Savio Vallefoglia: 3-0 (25-23, 25-14, 25-21)

Savino Del Bene Scandicci: Alberti n.e., Herbots, Zhu Ting 11, Ruddins 11, Di Iulio, Villani n.e., Ognjenovic 1, Parrocchiale (L1), Armini (L2) n.e., Nwakalor 6, Washington n.e., Carol 13, Antropova 15, Diop n.e.. All.: Barbolini M.

Megabox Ondulati Del Savio Vallefoglia: Provaroni, Degradi 10, Passaro n.e., Cecconello 4, Panetoni (L1), Aleksic 6, Mingardi n.e., Grosse Sharmann 11, Mancini n.e., Giovannini, Dijkema 1, Kosheleva 3, Gardini 9, Cesarini (L2) n.e.. All.: Pistola A.

Arbitri: Rossi - Canessa

Durata: 1 h 27' (29', 23', 27')

Attacco (Pt%): 45% - 37%

Ricezione Pos% (Prf%): 61% - 42% (36% - 22%)

Muri Vincenti: 11-5

Ace: 2-2

MVP: Ognjenovic

Spettatori: 1209

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley A1 femminile, la Savino Del Bene batte netto anche Vallefoglia e sale sul podio

FirenzeToday è in caricamento