Venerdì, 19 Luglio 2024
Volley

Volley femminile, l'Italia sconfitta nell'ultimo test prima delle Olimpiadi. Ma a Palazzo Wanny è comunque grande spettacolo

La Serbia prevale al tie break davanti ad oltre 2500 spettatori. Domani si replica a porte chiuse

La nazionale femminile di pallavolo, fresca di successo in VNL, ha scelto Firenze per l'ultimo test prima delle olimpiadi. Partner d'eccezione la Serbia, che davanti ai 2500 di Palazzo Wanny non ha fatto sconti ed è andata ad imporsi al tie break, mostrandosi in ottime condizioni di forma.

L'Italia dal canto suo non è riuscita a mantenere il vantaggio, facendosi rimontare il vantaggio di 2-1 per mano di una Boskovic che ha voluto benfigurare (24 punti per lei). Non sono bastate per forza le performance di Egonu (20 punti) e dell'idolo di casa Antropova (a segno 15 volte).

A spostare gli equilibri in favore delle ospiti è stato il muro (14 a 11) e la battuta (7 aces a 5), oltre che gli errori, che sono stati 26 in totale, contro i 33 azzurri. 

Le azzurre dunque hanno perso, ma nel palazzetto fiorentino è stato comunque grande spettacolo. Domani si replica ma a porte chiuse, il che significa che pubblico ed organi di stampa non saranno ammessi.

La partita

Velasco ha schierato in avvio Orro in palleggio, opposto Egonu, schiacciatrici Sylla e C. Bosetti, centrali Danesi e Fahr, libero De Gennaro.

L'avvio è piuttosto equilibrato, con Fahr che segna il primo vero strappo (15-12). Le avversarie non si danno per vinte e compiono il sorpasso (15-16). Velasco inserisce Antropova e Cambi ed il gioco ne giova: due muri di Danesi rimettono il match sui giusti binari (19-16). Antropova lancia la fuga decisiva (21-16), concretizzata dal 25-21 finale.

Azzurre che partono a spronbattuto anche nel secondo set (10-6), ma a muro la Serbia accorcia (12-11). I cambi non modificano la sostanza, con il divario che sale sul 12-15. Il 18 pari è l'ultimo sussulto della nazionale italiana, che deve soccombere sul 20-25 complice un servizio più efficace ed insidioso.

Ospiti che accelerano in avvio di terzo set (6-9), ma devono fare i conti con un'Italia che non vuole deludere i tifosi accorsi (11-12). Egonu e Boskovic si scambiano i colpi (16-16), ma sono le azzurre ad aggiudicarsi la frazione allo sprint con Egonu pronta a chiudere sul 25-22.

Ci si attende l'accelerazione decisiva, ma non sarà così: la Serbia sale decisamente di tono e per le ragazze di Velasco inizia davvero il difficile (9-14). Antropova prova a rimettere le azzurre in carreggiata, ma le campionesse del mondo chiudono con facilità sul 18-25 e riequilibrano le sorti dell'incontro.

Si va al tie break ma l'Italia parte decisamente male, andando sotto prima 0-5, poi 2-8. La Serbia vincerà in scioltezza 9-15, e dunque 3-2 in suo favore. 

Il tabellino

ITALIA-SERBIA: 2-3 (25-21, 20-25, 25-22, 18-25, 9-15)
ITALIA: Sylla 10, Orro 1, Danesi 7, Fahr 4, Egonu 20, Bosetti 7, De Gennaro (L). Lubian 4, Degradi 6, Antropova 15, Cambi 1, Giovannini 1. Ne: Spirito (L), Akrari. All. Velasco
SERBIA: Uzelac 19, Boskovic 24, Kurtagic 7, Aleksic 18, Ognjenovic 3, Busa 5, Jegdic (L). Lozo 3, Stevanovic 3, Milenkovic, Lazovic, Drca. Ne: Popovic (L), Bjelica. All: Guidetti
Arbitri: Piana, Brancati
Durata set: 25’, 23’, 26’, 23’, 23’
Spettatori: 2515
Italia: a 5 bs 15 mv 11 et 33
Serbia: a 7 bs 9 mv 14 et 26

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley femminile, l'Italia sconfitta nell'ultimo test prima delle Olimpiadi. Ma a Palazzo Wanny è comunque grande spettacolo
FirenzeToday è in caricamento