rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Volley

Volley A1 femminile, Il Bisonte inizia a carburare: con il 3-0 a Macerata i playoff si avvicinano

I frutti del lavoro di Parisi si vedono: la terza vittoria consecutiva proietta le bisontine a -1 dall'ottavo posto. Parisi: "Tre punti determinanti"

La chance del calendario, visti anche gli altri risultati, era troppo ghiotta da non essere sfruttata ed il Bisonte Firenze ha svolto in pieno il suo compito. Il 3-0 rifilato alla Balducci Macerata (25-23, 25-18, 25-23) consente, oltre ad incamerare la terza vittoria consecutiva, anche di avvicinarsi sensibilmente alla zona playoff. Il 3-2 con cui Busto Arsizio ha perso a Novara lancia le ragazze di Carlo Parisi, i frutti dei cui lavoro iniziano a vedersi concretamente, a -1 dall'ottavo posto, l'ultimo utile per concorrere fino in fondo per la conquista dello scudetto. 

Non tutto è filato liscio: le marchigiane, in lotta per la salvezza, ce l'hanno messa tutta creando problemi nel primo e terzo set, ma brave sono state le bisontine a risolvere le situazioni più intricate. Questo grazie anche all'esordio di Ofelia Malinov, schierata per la prima volta da titolare, e del ritorno in campo dopo una lunga assenza del libero Sara Panetoni. 

Poi i numeri: importante la prestazione a muro (13 vincenti con tre a testa per Sylves e Herbots), il fondamentale che ha veramente spostato gli equilibri della sfida. 

LA PARTITA - Questo il sestetto iniziale: Malinov in palleggio, Nwakalor opposto, Van Gestel e Herbots in banda, Graziani e Sylves al centro e Panetoni libero.

Primo episodio significativo della partita l'ace di Graziani (8-4). Non sarà tutto però rose e fiori: Macerata sfrutta alcuni errori in attacco e rimonta lo svantaggio (8-8). Nwakalor e Van Gestel rispondono a tono (12-8), poi Malinov mura per il 16-10. Quattro punti in fila delle orange mettono un po' di apprensione (18-16), che si acutizza con il muro di Fiesoli (20-20). Van Gestel, con l'ausilio del videocheck, ottiene un punto importantissimo (22-20); due sono i set point guadagnati da Herbots (24-22), il secondo, dato da un errore al servizio di Molinaro, è quello buono (25-23).

Muro protagonista in avvio di secondo set (6-2); nuova rimonta Macerata (7-6) strozzata però da un nuovo muro, stavolta di Sylver (11-8). Ace di Herbots (16-11) che indirizza di fatto anche questa frazione di gara; Alhassan risolve una situazione intricata (23-16), mani out di Nwakalor a chiudere (25-18). 

Reagisce Macerata nel terzo parziale (6-8), Herbots e Sylves non stanno a guardare (10-8). Okenwa riporta le arancioni sotto (18-17 da 17-12), Herbots sfrutta una difesa di Panetoni per realizzare il 20-17. Tutto finito? Macchè. Chaussee trova nuove energie e con tre attacchi in fila recupera il risultato (21-21), poi Herbots sbaglia e le marchigiane operano il sorpassoi (21-22). Parisi sceglie la strada del time out e Alhassan pareggia subito (22-22). Sempre Herbots e Alhassan trovano il break più importante (24-22), Malik batte sulla rete e decreta la fine delle ostilità (25-23). 

LE PAROLE DEI PROTAGONISTI - Iniziano a vedersi i frutti del lavoro di Carlo Parisi, che commenta così la prova delle sue ragazze: "Sono contento per il risultato, i tre punti per noi sono veramente fondamentali: l’unico rammarico è che pur avendo giocato nel complesso una buona partita, nel primo e nel terzo ci siamo un po’ persi e abbiamo rischiato troppo rispetto a quello che avevamo fatto. C’è ancora da lavorare sulla consapevolezza della squadra, che deve avere un po’ più di fiducia nelle proprie possibilità, ma al tempo stesso sono molto contento per il rientro di Panetoni e per l’esordio da titolare di Malinov: sono due fattori molto importanti e oggi è bene sottolinearli, così come i tre punti che per la nostra classifica sono veramente determinanti". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley A1 femminile, Il Bisonte inizia a carburare: con il 3-0 a Macerata i playoff si avvicinano

FirenzeToday è in caricamento