rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Volley

Ekaterina Antropova nella top-10 storica del maggior numero di ace in una gara

L’atleta russo-italiana ha eguagliato sé stessa mettendo a segno 8 battute vincenti nell’ultimo match della Savino Del Bene Scandicci

Una maratona lunga due ore e 9 minuti, premiata da una rimonta incredibile che mantiene intatte le speranze di conquistare il podio della Serie A1 di volley femminile. La Savino Del Bene Scandicci ha vinto 3-2 in trasferta contro la Megabox Vallefoglia dopo essere stata in svantaggio di due parziali. Merito anche e soprattutto di una Ekaterina Antropova in stato di grazia: l’opposto russo-italiano è stato nominato MVP del match dopo aver messo a segno ben 31 punti, ma c’è un altro dettaglio della sua partita che è passato colpevolmente inosservato.

Un buon contributo a questo bottino impressionante è arrivato dagli ace, visto che la Antropova ne ha “indovinati” ben 8, la miglior prestazione in assoluto per quel che riguarda questo fondamentale in tutta la giornata di campionato. A rendere speciali questi ace ci ha pensato il fatto che l’opposto ha eguagliato sé stessa storicamente. Le 8 battute vincenti rappresentano infatti un record, si tratta della nona miglior performance di sempre della Serie A (al primo posto di questa speciale classifica c’è Aurora Pistolesi con 11 prodezze).

Ekaterina Antropova era già presente nella top-10, dato che già nel campionato 2021-2022 e sempre con Scandicci aveva messo a segno 8 ace, una prestazione che risulta attualmente al settimo posto. La 20enne nata in Islanda ha fatto addirittura meglio: due stagioni fa gli errori al servizio furono 2, mentre stavolta ce n’è stato appena uno. In questa maniera è riuscita a rafforzare la propria leadership nella classifica di A1 degli ace, saliti a quota 42 e con un significativo +9 rispetto alla più immediata inseguitrice (Paola Egonu ferma a 33).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ekaterina Antropova nella top-10 storica del maggior numero di ace in una gara

FirenzeToday è in caricamento