Sport

Viola Park, il Tar: “Inammissibile il ricorso di Italia Nostra”

Soddisfazione del sindaco Casini

Il tribunale amministrativo della Toscana ha dichiarato inammissibile il ricorso presentato dall'associazione Italia Nostra contro la realizzazione del Viola Park. I legali dell'associazione ambientalista avevano presentato ricorso davanti al Tar ritenendo le varianti approvate dal Comune di Bagno a Ripoli in contrasto con la legge urbanistica. 
 
Il ricorso sarebbe stato respinto perché depositato "in un momento - si legge nella sentenza  - in cui il termine di 120 giorni per la sua proposizione era ormai decorso”. 
 
 "Una notizia molto positiva che attendevamo con fiducia" ha detto il sindaco di Bagno a Ripoli Francesco Casini ai microfoni di violanews.it. 
 

Soddisfazione anche dalla Cisl “perché dà via libera ad un investimento di circa 80 milioni di euro che porta lavoro per centinaia di persone per la sua costruzione e per altre decine per la sua gestione”. "Per di più si tratta di un investimento per un impianto con un impatto ambientale positivo che coniuga sviluppo e sostenibilità". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viola Park, il Tar: “Inammissibile il ricorso di Italia Nostra”

FirenzeToday è in caricamento