Fiorentina, Pioli: "La vittoria ci ha dato fiducia. Contro il Milan sfida che conta tanto"

Il tecnico dei viola ha parlato alla vigilia della sfida di San Siro contro i rossoneri: "Milan con tante assenza ma non dobbiamo abbassare la guardia. La classifica è corta"

La Serie A si prepara al rush finale prima della sosta che seguirà alla fine del girone d'andata. La prima delle tre partite che restano prima del giro di boa vedrà la Fiorentina impegnata sul campo del Milan, domani pomeriggio alle 15:00 a San Siro. Come di consueto, alla vigilia della gara, il tecnico viola Stefano Pioli ha presentato la sfida che attende i suoi giocatori.

"Ogni partita è un'occasione importante - ha esordito Pioli -. La vittoria in trasferta, nonostante sia stata spesso sfiorata ancora ci manca ma se non è arrivata è perché evidentemente non abbiamo dato tutto. Il Milan avrà assenze pesanti, ma si sa, le squadre in difficoltà danno sempre qualcosa in più. Noi dovremo fare lo stesso, anche se al completo".

Gara importante per le ambizioni europee

Il ritorno alla vittoria nel derby contro l'Empoli dopo due mesi e mezzo di digiuno ha portato serenità nell'ambiente fiorentino: "Tutti hanno sempre lavorato con serietà e abnegazione, anche quando non vincevamo. Tornare a vincere dopo tanto tempo ha dato convinzione e motivazioni alla squadra che adesso è molto attenta e determinata. La partita di domani è importante per le ambizioni europee di entrambe le squadre con il Milan che vuole consolidare il quarto posto per la Champions e la Fiorentina che invece ambisce a un ritorno in Europa League : "La sfida di domani conta tantissimo: la classifica è corta e dare continuità con un'altra vittoria vorrebbe dire avvicinarsi alle posizioni di classifica che ci interessano. Non è giusto dire che il TAS ci ha impedito di andare in UEFA, non è colpa del Milan se è successo quello che è successo. Con loro perdemmo 5-1: arrivammo veramente stanchi a fine campionato".

Simeone ha sbagliato ma ha grande cuore

A Pioli è stato chiesto anche come stia Giovanni Simeone che nella scorsa partita, dopo aver segnato, aveva rivolto un'esultanza polemica nei confronti dei suoi contestatori sugli spalti: "Si è allenato bene. E' un elemento determinante per la squadra, i suoi gol sono importanti. In quell'occasione ha sbagliato, è stato il primo ad ammetterlo. Sono episodi che possono succedere. Giovanni ha chiesto scusa e dobbiamo andare avanti perché sbagliare è umano. Ha sempre dato tutto e continuerà a farlo, ha grande cuore e deve dimostrarlo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra multata non ci sta: "Non paghiamo, pronti a ripartire quando sarà possibile"

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 18 novembre 2020, le previsioni segno per segno

  • Coronavirus, Giani: "Possibile Toscana arancione a inizio dicembre"

  • Coronavirus, Giani: "Oggi 2.336 contagiati, dati si stanno stabilizzando"

  • Coronavirus, nuova ordinanza: vietato consumare cibo e bevande sul posto e nel raggio di 50 metri 

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 20 novembre 2020, le previsioni segno per segno

Torna su
FirenzeToday è in caricamento