Pioli alla vigilia di Fiorentina-Cagliari: "I ragazzi sanno cosa voglio per il mio compleanno"

Il tecnico viola è intervenuto in conferenza stampa per presentare la gara con i sardi in programma domani al Franchi

Stefano Pioli

Quattro vittorie su quattro nelle partite casalinghe. Forte di questi numeri, la Fiorentina vuole sfruttare al meglio la chance di giocare davanti al proprio pubblico nella partita di domani pomeriggio contro il Cagliari, valevole per la nona giornata di Serie A. Della gara contro i sardi, in programma alle 18, ha parlato il tecnico dei viola Stefano Pioli in una giornata per lui speciale visto che proprio oggi compie 53 anni.

"Sono state due settimane di lavoro, positive in particolare per chi è rimasto a Firenze. Ad esempio abbiamo recuperato Mirallas e anche Benassi sta bene dopo la Lazio. L’unico non a disposizione è Nørgaard (lesione al collaterale con la Danimarca under 21 ndr".

Una partita nel ricordo di Davide

Fiorentina-Cagliari non sarà mai una partita qualunque trattandosi delle due squadre in cui il compianto Davide Astori ha lasciato i ricordi più indelebili (le due tifoserie hanno organizzato anche un'iniziativa per ricordare il capitano viola): "Sarà una partita particolare perché si affrontano due squadre nelle quali Astori ha militato tanto tempo. Per noi però è sempre così... Davide è sempre con noi. Quello che ci è successo, paradossalmente ci ha migliorato. I ragazzi continuano ogni giorni a dimostrarmi serietà e responsabilità. grandi valori umani. Davide era stato il primo a credere in questo lavoro e noi vogliamo portarlo a termine nel miglior modo possibile. Sono davvero felice di allenare questa Fiorentina".

Vittoria, regalo ideale per il compleanno del mister

Come detto in precedenza oggi è il compleanno di mister Pioli, inevitabile dunque una domanda su quale regalo si aspetti dai suoi: "I ragazzi sono partiti col piede giusto - ha detto sorridendo -. Per il compleanno mi hanno regalato delle bottiglie di vino rosso toscano. Loro però, sanno bene quale regalo mi aspetto domani. Ai tifosi, invece, spero di regalare insieme alla Fiorentina tante soddisfazioni. L'augurio per la società è invece quello di continuare così, è bello avere i Della Valle vicini".

Cagliari temibile sui calci piazzati

L'avversario di domani, il Cagliari, è stato autore di un avvio di stagione a singhiozzo: fino ad ora ha vinto soltanto due partite, una in trasferta sul campo dell'Atalanta alla terza giornata e l'altra prima dell'ultima sosta, in casa contro il Bologna. La squadra di Maran è molto imprevedibile e sa rendersi pericolosa soprattutto sulle palle inattive: "Stiamo curando con grande attenzione queste situazioni - ha detto Pioli -. Abbiamo lavorato tutti insieme solo due giorni durante la sosta e sappiamo quanto possano essere temibili i nostri avversari".

I ragazzi possono crescere ancora

Stimolato dai giornalisti, Pioli ha parlato anche di alcuni singoli. Uno di questi è Biraghi che oltre ad essere diventato un calciatore regolarmente convocato dal c.t. azzurro Roberto Mancini ha regalato il goal vittoria nella sifda contro la Polonia in Nations League: "Per giocare in Serie A servono talento e qualità ma ad esse vanno abbinati duro lavoro, sacrifici, continuità e dedizione. La crescita di Cristiano è sotto gli occhi di tutti, la sua come quella di altri giocatori". Il tecnico viola spera di vedere dei progressi anche da parte di Pjaca, calciatore di grande talento: "Marko ha tutto per fare bene. Deve dare l'anima in campo e giocare con intensità. Ha qualità, ma da sola non basta per fare prestazioni di alto livello. E' sulla strada giusta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani: "La Toscana torna arancione dal 4 dicembre"

  • Coronavirus, Giani: “Con questi numeri Toscana gialla o arancione”

  • Coronavirus: nuova ordinanza in Toscana  

  • Natale: 6 libri ambientati a Firenze da mettere sotto l'albero

  • Coronavirus: Giani preme per anticipare il ritorno in zona arancione (e gialla)

  • Ex Panificio Militare: i lavori per la nuova Esselunga slittano ancora

Torna su
FirenzeToday è in caricamento