Domenica, 24 Ottobre 2021
Sport

Fiorentina, Prandelli: "Con l'Inter serve essere compatti ed equilibrati. Ribéry da valutare"

Il tecnico dei gigliati ha parlato alla vigilia dell'anticipo della 21ª giornata di Serie A, in programma venerdì sera alle 20:45 al Franchi

A distanza di qualche settimana, la Fiorentina ritroverà l'Inter dopo averla affrontata agli ottavi di Coppa Italia. Alla vigilia della sfida interna con i nerazzurri, il tecnico dei viola, Cesare Prandelli ha parlato nella consueta conferenza stampa pre-partita.

"La squadra sta bene - ha esordito Prandelli -. Soltanto Ribéry ha avuto un piccolo problema e lo valuteremo domattina. L’Inter? È costruita per cercare di vincere il campionato e ha un gioco consolidato oltre a tante individualità. Dovremo cercare di essere compatti, equilibrati e avere la voglia di battere una grande squadra. Spero che i ragazzi lo abbiano recepito".

A Torino alcune ingenuità hanno condizionato la gara ma la Fiorentina è riuscita a limitare i danni: "Le nostre prestazioni sono state sempre abbastanza buone, vedo un miglioramento particolare dal punto di vista dell’intensità. Non palleggiamo molto ma ripartiamo spesso e arriviamo in profondità. Dobbiamo evitare qualche piccola disattenzione. A volte qualcuno ha un pensiero eccessivamente positivo senza palla, e questo va corretto, ci vuole a volte un po' di accortezza". 

Sulla possibilità di vedere i due nuovi: "Kokorin sta lavorando bene, sono contento, avrei voglia di inserirlo per fargli capire le caratteristiche di questo calcio e dei suoi nuovi compagni. Malcuit è più avanti, domani verrà in panchina e potrà fare anche 30 minuti".

Marcare Lukaku spetterà con tutta probabilità a Quarta: "Lucas mi piace, ha personalità e tecnica, i sistemi moderni richiedono questo. Non deve cercare di fare qualcosa che non è suo. In coppa su Lukaku ha fatto molto bene e lui è difficilissimo da marcare. Tutti i nostri difensori avranno il loro bel da fare contro questo grande centravanti".

Contro i nerazzurri mancheranno per squalifica sia Castrovilli, sia Milenkovic: "Non ho ancora deciso come sostituire Castrovilli. Credo sia un bel segnale per il gruppo. Vedremo domani chi giocherà, per ora non ho tante alternative che mi fanno riflettere. Le giornate di squalifica a Milenkovic? Sono pesanti, ma noi dovremo essere bravi a non accettare provocazioni e andare avanti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiorentina, Prandelli: "Con l'Inter serve essere compatti ed equilibrati. Ribéry da valutare"

FirenzeToday è in caricamento