Parma-Fiorentina 1-2: una doppietta di Pulgar su rigore riporta al successo i viola

Due trasformazioni dal dischetto del cileno regalano i tre punti alla squadra di Iachini. Per i padroni di casa a segno Kucka nella ripresa, anche lui dal dischetto. Ansia per le condizioni di Ribéry

La freddezza dal dischetto di Erik Pulgar regala tre punti importanti in chiave salvezza alla Fiorentina. Grazie alla doppietta realizzata dal cileno su calcio di rigore la formazione viola ha espugnato il campo del Parma, anch'esso a segno su rigore con Kucka nella ripresa.

I tanti cambi di formazione apportati da Iachini che ha lasciato fuori diversi titolari hanno sortito l'effetto sperato poiché la squadra ha disputato una partita tatticamente molto diligente, sfruttando il doppio vantaggio ottenuto con i due rigori. Nella ripresa, i gigliati sono riusciti a contenere il ritorno di un Parma rivitalizzato dai cambi, concedendo soltanto il rigore per il fallo commesso da Pezzella su Kucka.

La Fiorentina rialza la testa dopo due sconfitte di fila e porta a casa un successo che le garantisce un margine di 9 punti sulla terz'ultima e di guardare con maggiore fiducia al prossimo impegno, previsto per mercoledì 8 luglio alle 19:30, in casa contro il Cagliari.

Scelte a sorpresa per Iachini che schiera i suoi col 3-5-2: tra i pali c'è Terracciano al posto di Dragowski, in difesa Igor preferito a Caceres, centrocampo rivoluzionato con Duncan e Benassi insieme a Pulgar, Venuti a destra al posto di Lirola, in attacco spazio a Ribéry-Cutrone. Dopo la consueta fase di studio iniziale all'11' improvvisa fiammata della Fiorentina, traversa colpita da Venuti con un tentativo di sinistro dalla lunga distanza. Venuti è ancora protagonista al 17' quando sfida in dribbling Gagliolo e finisce per essere atterrato. Nessun dubbio per Abisso che indica immediatamente il dischetto. Dagli 11 metri si presenta Pulgar che spiazza Sepe e realizza il suo quinto gol stagionale (cinque su cinque su rigore ndr). I viola sembrano in controllo del match e al 20' tentano un'altra conclusione con Duncan, para Sepe. Il Parma si fa vivo per la prima volta al 26' con un colpo di testa di Gagliolo sull'assist molto invitante di Kulusevski, il terzino però non riesce a farsi perdonare l'errore. Alla mezz'ora ancora calcio di rigore per la Fiorentina, stavolta concesso dopo la on field review di Abisso che permette di ravvisare il tocco di mano di Darmian su un pallone scodellato in area da Dalbert. Della trasformazione s'incarica di nuovo Pulgar che calcia un rigore fotocopia e raddoppia. Nel finale di tempo infortunio per Benassi, al suo posto entra Castrovilli.

Cambi per entrambe le formazioni all'intervallo: tra i viola dentro Lirola per l'ammonito Venuti, nel Parma Cornelius per Karamoh. In avvio subito un episodio importante col Parma che reclama per un contatto tra Pezzella e Kucka. Dopo aver consultato il VAR, Abisso fischia un altro calcio di rigore, questa volta a favore dei ducali, giallo per Pezzella. Dal dischetto va lo stesso Kucka, Terracciano intuisce ma non può nulla sul destro preciso dello slovacco. Gli emiliani vanno vicinissimi al gol del pari con un tentativo su calcio piazzato di Bruno Alves finito fuori di un soffio. Al 67' paura per Ribéry che si accascia lamentando dolore alla caviglia. Il francese deve abbandonare il campo e viene sostituito da Chiesa. Subito protagonista il nuovo entrato che serve un pallone invitante per Cutrone, bravo Sepe ad evitare il terzo gol viola. Altra buona opportunità per i gigliati al 73': Duncan strappa in contropiede e serve Castrovilli, conclusione di prima intenzione alta sopra la traversa. Stessi protagonisti ma ruoli invertiti all'85': Castrovilli per Chiesa, destro fuori di poco. Nel finale Iachini manda in campo anche Sottil e Ceccherini per Cutrone e Dalbert. La formazione di casa reclama un altro penalty per un contrasto tra Pezzella e Kurtic, Abisso lascia correre. I viola hanno l'opportunità di chiuderla definitivamente nei primi dei 7' di recupero concessi dall'arbitro prima con Sottil e poi con Chiesa, in entrambe le circostanze Sepe fa buona guardia. Peri

Il tabellino di Parma-Fiorentina 1-2

PARMA (4-3-3): Sepe; Darmian, Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo (74' Pezzella); Kucka, Brugman (75' Grassi), Kurtic; Kulusevski (81' Siligardi), Karamoh (46' Cornelius), Gervinho (85' Sprocati). A disp.: Colombi, Dermaku, Regini, Laurini, Barillà, Caprari, Scozzarella, Pezzella. All. D'Aversa.

FIORENTINA (3-5-2): Terracciano; Milenkovic, Pezzella, Igor; Venuti (46' Lirola), Duncan, Pulgar, Benassi (45'+3 Castrovilli), Dalbert (86' Sottil); Ribéry (67' Chiesa), Cutrone (87' Ceccherini). A disp.: Dragowski, Terzic, Caceres, Ceccherini, Agudelo, Badelj, Ghezzal, Kouamé, Sottil. All. Iachini

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Arbitro: Abisso di Palermo
Marcatori: 19' e 31' rig. Pulgar (F), 50' rig. Kucka (P)
Note - ammoniti Venuti (F), Kulusevski (P), Brugman (P), Kucka (P), Pezzella (F), Igor (F), Milenkovic (F), Cutrone (F), Kurtic (P), Sottil (F)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caldo torrido su Firenze: tre giorni di allerta meteo

  • Incendio in fabbrica a Mantignano: colonna di fumo sulla città / FOTO

  • Era scomparso da giorni, Alvaro trovato morto

  • Coronavirus: 217 in quarantena per l'ultimo focolaio

  • Coronavirus: impennata di nuovi casi, cluster di giovani

  • Montebeni, malore alla guida: auto nel fosso, feriti marito e moglie / FOTO

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento