Montella: "L'Atalanta ha un piccolo vantaggio ma io credo alla possibilità di arrivare in finale"

Il tecnico viola ha rilasciato alcune dichiarazioni alla vigilia della sfida decisiva di Coppa Italia in casa dei bergamaschi

Vincenzo Montella

Alla vigilia della semifinale di ritorno di Coppa Italia tra Atalanta e Fiorentina, in programma domani sera all'Atleti Azzurri d'Italia di Bergamo, il tecnico della Fiorentina, Vincenzo Montella ha rilasciato alcune dichiarazioni a Violachannel.tv.

"Prima di tutto ci tengo a fare i complimenti all’Atalanta perché sta esprimendo un calcio veloce e sta meritando tutti gli elogi - ha esordito l'allenatore dei viola -. Stanno vivendo un ottimo momento. Hanno un piccolo vantaggio alla luce del risultato dell’andata ma questo dovrà esserci da stimolo per 100%, forse anche di più".

Montella crede alla possibilità di centrare la finale nonostante la sua squadra parta con lo svantaggio dei goal segnati fuori casa dagli avversari: "Io ci credo, sarebbe un grande risultato. Sono convinto che abbiamo le caratteristiche per farlo, dovremo giocare tutti dando il massimo. Non esistono partite impossibili. Dobbiamo concretizzare di più: a Torino la squadra ha fatto vedere grande spirito e voglia di lottare, gioca con il cuore".

Il tecnico ha sottolineato l'importanza che avrebbe un risultato positivo per dare tranquillità alla piazza: "Abbiamo bisogno di un buon risultato per avvicinarci anche ai tifosi. Mi piacerebbe che riuscissimo a giocare con la forza che riescono a trasmettermi. L’Atalanta va forte ma concede anche qualcosa, la partita d’andata ha raccontato che la Fiorentina se la può giocare. Dovremo sfruttare le occasioni che ci capiteranno, meglio soprattutto rispetto alla gara di Torino".

Uno dei duelli della sfida sarà quello tra Chiesa e Ilicic, assoluti protagonisti nelle rispettive squadre: "La partita non è tra loro due, si gioca di gruppo e dobbiamo farlo mettendoci la giusta convinzione. Non dovremo avere timore pur sapendo che è l’avversario peggiore che ci potesse capitare. Hanno grande lucidità anche nell’ultima parte di gara. Servirà una concentrazione infinita visto che l’Atalanta è molto brava a capire le situazioni che cambiano".

Rispetto alle condizioni della squadra, infine, Montella ha rassicurato: "I ragazzi sono tutti recuperati, l’unico indisponibile è Pjaca che ancora non ho visto. Secondo me stiamo abbastanza bene atleticamente ma sono convinto che possiamo crescere sotto l'aspetto dell’autoconvinzione".

Infine il tecnico campano ha parlato della finale di Coppa Italia del 2014, persa dai suoi contro il Napoli, durante la sua prima esperienza come tecnico viola: "Arrivammo alla partita con grandi aspettative. Ricordo una brutta serata, in particolare per gli episodi che contraddistinsero il pre-gara. Andammo vicini al pareggio con un uomo in più, magari l’episodio avrebbe potuto cambiare la storia della Fiorentina. Ritengo che sarebbe davvero un grande risultato arrivare in finale e portare un trofeo a Firenze.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani: “Con questi numeri Toscana gialla o arancione”

  • Coronavirus, Giani: "La Toscana torna arancione dal 4 dicembre"

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 25 novembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 23 novembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 26 novembre 2020, le previsioni segno per segno

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 27 novembre 2020, le previsioni segno per segno

Torna su
FirenzeToday è in caricamento