Montella: "La Fiorentina ora ha un appeal maggiore. Contro la Lazio gara di alto livello "

Il tecnico dei viola ha parlato alla vigilia della sfida contro i biancocelesti in programma domenica sera al Franchi

Vincenzo Montella

Fermata sullo 0-0 dal Brescia nello scorso turno, la Fiorentina sarà impegnata domenica sera alle 20.45 in casa contro la Lazio nella sfida che chiuderà il dodicesimo turno di Serie A.

La partita contro i biancocelesti, reduci dal k.o. europeo contro il Celtic è stata introdotta in conferenza stampa dal tecnico dei gigliati Vincenzo Montella al quale è stato chiesto inizialemente se una vittoria potrebbe proiettare la sua squadra nei quartieri alti della classifica: "Siamo ancora all’inizio di un nuovo percorso - ha esordito -. Non penso cambierebbe molto. I nostri giocatori stanno ancora affinando l'intesa. Veniamo da sei risultati utili consecutivi, stiamo giocando con lo stesso modulo e siamo in crescita ma voglio vedere ulteriori miglioramenti contro una squadra forte, per me da Champions, che da dieci anni supera costantemente la prima fase in Europa. Sarà una gara di livello molto alto, difficile anche perché adesso ci conoscono di più. La Lazio, poi, ha giocatori che giocano insieme da 5-6 anni, è una squadra fisica e arrabbiata. Dovremo metterci la massima intensità agonistica e tattica".

Attorno alla Fiorentina sembra esserci un clima nettamente diverso rispetto a quello che si respirava soltanto qualche mese fa: "Mi sembra ci sia un appeal maggiore, non solo a Firenze ma anche fuori. Stiamo andando nella direzione grazie a Commisso e al suo modo di lavorare con gli altri componenti della società, senza dimenticare il filo che lega città e squadra. L'acquisto di Ribéry ci ha dato maggiore visibilità, è vero, ma ciò che conta sono soprattutto i risultati".

Al Rigamonti contro il Brescia non si è vista la miglior prestazione di Chiesa, ammonito per simulazione e sostituito dopo una gara non brillante: "Federico deve stare tranquillo - ha detto Montella - sta facendo il suo. Sono sicuro che possa fare ancora meglio, lo aiuteremo senza aggiungergli ulteriori pressioni. Bisogna farlo lavorare tranquillo, così come per il resto della squadra". Su Castrovilli, invece, ha aggiunto: "Non deve perdere equilibrio, è un ragazzo che ha voglia di lavorare e migliorare, mi auguro continui così, anche se qualche calo ci può stare"

Montella sembra aver trovato certezze nel 3-5-2, un modulo che garantisce equilibrio e rapide ripartenze che tuttavia penalizza i centravanti puri in rosa come Vlahovic e Pedro. A tal proposito il tecnico ha dichiarato "Nel corso della partita si cerca di seguire una strategia. Quando c’è supremazia si può giocare con l’attaccante di peso. Lunedì abbiamo tirato in porta 10 volte contro una sola conclusione degli avversari. Quando calci così tanto vuol dire che stai giocando bene. Nessuno ci garantisce che avremmo fatto lo stesso con l’attaccante di peso, anche se due tiri li ha fatti Vlahovic". Sempre riguardo alla gara contro le rondinelle, Montella ha aggiunto: "La squadra mi è piaciuta a Brescia, soprattutto nell’ultima mezz’ora. Vlahovic aveva una gran voglia di far gol, ma ha pur sempre dieci partite in Serie A. Su certe cose dobbiamo ancora crescere, normale pagare qualcosa in questo percorso. Conta anche l'abitudine a giocare con certe pressioni".

Visti gli impegni ravvicinati e l'impiego della stessa formazione titolare per più giornate consecutive, Montella potrebbe anche ruotare qualche interprete: "Far riposare qualcuno? Penso alla partita con la Lazio, ma inevitabilmente dovrò cambiare qualcosa. Tanti non stanno giocando, anche se meriterebbero di scendere in campo. Modulo? Per noi cambiare potrebbe essere rischioso, sicuramente di più che per loro che si conoscono da tanto da 5-6 anni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Isolotto: il portellone si apre e la bara finisce in strada

  • Terremoto Firenze: la terra trema in città

  • Terremoto: la terra trema nel Fiorentino

  • Maltempo: rischio nevicate in città

  • Terremoto Firenze: danni in Mugello, oltre 200 cittadini fuori casa

  • Terremoto in Mugello, al lavoro per identificare la faglia: "Sciame sismico prosegue"

Torna su
FirenzeToday è in caricamento