menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lazio-Fiorentina 2-1: la striscia positiva dei viola si interrompe all'Olimpico

Apre Caicedo, Immobile raddoppia nella ripresa. I viola si svegliano nel finale: Vlahovic accorcia dal dischetto ma non basta. Dopo quattro risultati utili consecutivi cadono i viola

Dopo quattro risultati utili consecutivi si interrompe la serie utile della Fiorentina, battuta 2-1 all'Olimpico contro la Lazio. Ad aprire le marcature in avvio di gara è stato Felipe Caicedo, giocatore a più riprese accostato ai viola nel mercato appena iniziato. Il raddoppio biancoceleste è arrivato nella ripresa con il gol di Immobile a un quarto d'ora dalla fine. Soltanto nel finale i gigliati sono riusciti a riaprire il match grazie a un calcio di rigore trasformato da Vlahovic, andando anche vicini al pari nei minuti di recupero.

Primo tempo nettamente a favore dei biancocelesti che potevano chiudere anche con un punteggio più rotondo, viola sottotono complice anche l'uscita anzitempo di Ribéry. Toscani nettamente più propositivi nella ripresa, specialmente dopo il passaggio al modulo con due punte ma neanche il cambio di assetto è servito a recuperare il risultato.

La squadra di Prandelli resta a quota 15 con un vantaggio momentaneo di 4 punti sulla zona retrocessione e domenica 10 gennaio alle 18:00 è attesa dalla partita casalinga contro il Cagliari (battuto in casa dal Benevento) che ha un punto in meno in classifica e può dunque considerarsi una diretta concorrente per l'obiettivo salvezza.

Lazio-Fiorentina, la cronaca

A sorpresa Prandelli rinuncia a Milenkovic e Caceres, rimpiazzati da Quarta e Venuti. Al posto di Borja non c'è Pulgar ma Bonaventura. La partita inizia con una conclusione di Castrovilli al 4' ma la difesa laziale si salva e due minuti più tardi sono proprio i biancocelesti a portarsi in vantaggio. Acerbi crossa sul secondo palo, Lazzari fa la sponda di testa e Caicedo, obiettivo di mercato viola, punisce Dragowski con una girata al volo. Al 9' la Lazio va vicinissima al raddoppio con Marusic che di testa anticipa Pezzella e colpisce il palo esterno. Ancora Lazio al 13' con un tiro di Milinkovic che sorvola la traversa. Prima occasione per i viola al 20': cross di Biraghi per Castrovilli, il 10 controlla e prova a concludere con un tacco in acrobazia e spreca, Strakosha fa sua la sfera. Al 26' la Lazio raddoppia dopo una splendida invenzione di Luis Alberto per Immobile ma il VAR annulla per fuorigioco dell'attaccante. Gli uomini di Prandelli si riaffacciano in avanti al 28' con un tiro di Vlahovic dal limite dell'area, chiude in corner Strakosha. Al 37' chiede il cambio Ribéry: problemi per il francese, sostituito dal connazionale Eysseric. Il primo tempo si conclude con i padroni di casa in vantaggio di un gol.

Nella ripresa subito un cambio per Inzaghi che sostituisce l'ammonito Luiz Felipe con Patric. Lazio in avanti al 51' con Caicedo: tiro dell'ecuadoriano dall'interno dell'area, bella risposta di Dragowski. Ancora cambi allo scoccare dell'ora di gioco: nella Lazio Akpa Akpro per Caicedo, tra i viola Callejón per Venuti. Rischia tantissimo la squadra di Inzaghi al 69': errato disimpegno di Patric su Strakosha, per poco non ne approfitta Vlahovic, bravo il portiere albanese a salvare la sua porta. Doppio cambio per i viola al 73': Quarta e Bonaventura vengono sostituiti da Kouamé e Lirola. Poco dopo però arriva il raddoppio della Lazio: corner di Luis Alberto velenoso, Dragowski disturbato da Acerbi non riesce ad intervenire e la sfera arriva ad Immobile che da pochi passi non sbaglia. All'86' calcio di rigore per la Fiorentina: Hoedt trattiene per la maglia Vlahovic, Abisso indica subito il dischetto. Dagli 11 metri va il serbo che calcia forte alla sinistra di Strakosha e sigla il 2-1. Al 90' 

Lazio-Fiorentina 2-1: il tabellino

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe (46' Patric), Hoedt, Acerbi; Lazzari (77' Radu), Milinkovic, Escalante (77' Cataldi), Luis Alberto, Marusic; Caicedo (58' Akpa Akpro), Immobile (89' Muriqi). A disp.: Reina, Furlanetto, Pereira, Anderson, Armini, Parolo, Franco. All. Inzaghi

FIORENTINA (3-5-2): Dragowski; Quarta (73' Kouamé), Pezzella, Igor; Venuti (60' Callejón), Bonaventura (73' Lirola), Castrovilli, Amrabat, Biraghi; Ribery (37' Eysseric), Vlahovic. A disp.: Terracciano, Milenkovic, Valero, Duncan, Caceres, Barreca, Krastev, Pulgar. All. Prandelli

Arbitro: Abisso di Palermo
Assistenti: Liberti-Fiore
IV: Manganiello
VAR: Maresca
AVAR: Carbone

Marcatori: 6' Caicedo (L), 76' Immobile (L), 88' rig. Vlahovic (F)
Note - ammoniti Luiz Felipe, Escalante (L), Castrovilli. Recupero:  p.t. 2' – 5' s.t.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Galleria degli Uffizi e Palazzo Pitti: ecco quando riaprono

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento