Fiorentina, Iachini: "Critiche normali se i risultati non arrivano. Con l'Udinese voglio una grande partita"

Il tecnico della Fiorentina ha parlato alla vigilia della sfida interna contro i friulani

Alla vigilia della partita in casa contro l'Udinese in programma domenica pomeriggio alle 18:00 il tecnico della Fiorentina, Beppe Iachini, ha rilasciato alcune dichiarazioni al sito ufficiale del club.

Gli ultimi risultati non sono stati soddisfacenti e hanno destato più di qualche mugugno da parte della piazza: “Posso assicurare che il gruppo è coinvolto nel nostro lavoro. I nuovi si stanno inserendo gradualmente. Il campionato è lungo, sono convinto che abbiamo la capacità per far bene. Le critiche? Normali quando non arrivano i risultati. Bisogna essere forti, nel cuore e nella testa e migliorarsi con il lavoro".

Iachini ha spiegato qual è l'obiettivo da raggiungere: "Intendiamo creare una squadra dalla mentalità offensiva e propositiva. Fino ad ora, però, abbiamo lavorato poco insieme per avere da subito i giusti equilibri. Su 45 allenamenti svolti da inizio stagione ne avremo fatti al completo forse una ventina, visti anche i tanti ragazzi impegnati con le nazionali. In più in questo avvio di stagione abbiamo avuto qualche problema con Pezzella e Ribéry in particolare".

La pressione sullo staff tecinco è alta ma Iachini è cosciente che la società sia al suo fianco: "Il presidente Commisso e la società conoscono la qualità del nostro lavoro, sanno che in queste settimane ci sono stati più giovani della Primavera che titolari a disposizione. Nessuno ha la bacchetta magica... Contro l’Udinese, squadra che ha qualità e individualità importanti dovremo fare una grande partita, provando a giocare il nostro calcio con serenità. Le ultime partite ci hanno detto che partiamo forte ma caliamo alla distanza: dobbiamo lavorare su questo".

Infine il punto sulle condizioni della squadra: "Pezzella vuole esserci domani, ma c'è anche Martinez Quarta che scalpita per esordire. Anche Callejón vuole esserci a tutti i costi. Sono contento di come sta lavorando ma bisogna valutare al meglio anche con lo staff medico per capire a che punto è. Va gestito nel miglior modo possibile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani: "Possibile Toscana arancione a inizio dicembre"

  • Coronavirus, Giani: “Con questi numeri Toscana gialla o arancione”

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 20 novembre 2020, le previsioni segno per segno

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 23 novembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Rinnovo della patente di guida: tutte le informazioni

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 25 novembre 2020: le previsioni segno per segno

Torna su
FirenzeToday è in caricamento