menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giuseppe Iachini

Giuseppe Iachini

Fiorentina, Iachini: "Lecce avversario ostico. Dobbiamo essere più concreti nelle scelte"

Il tecnico viola ha rilasciato delle dichiarazioni pre-partita alla vigilia di Lecce-Fiorentina, sfida molto importante per entrambe le squadre in ottica salvezza

Il pari ottenuto in extremis col Verona ha consentito alla Fiorentina di portarsi a quota 37 punti in classifica. Il prossimo impegno di campionato vedrà i viola di scena sul campo del Lecce, domani sera alle 21:45 in una sfida molto importante per entrambi i club in ottica salvezza. Con una vittoria, i toscani potrebbero tirare finalmente un sospiro di sollievo, raggiungendo la fatidica quota 40 punti che quasi sempre vuol dire retrocessione evitata.

Della sfida con i salentini, reduci dalla vittoria con la Lazio e dal pari di Cagliari, ha parlato il tecnico viola Beppe Iachini rilasciando alcune dichiarazioni al sito ufficiale della Fiorentina: "Dobbiamo verificare chi recupera per domani, siamo un po' affaticati e acciaccati per le botte. Domattina avremo un quadro più preciso. Il Lecce? È un avversario ostico e ha qualità, lo abbiamo visto già nella sfida dell’andata. Ci toccherà fare una gara attenta per tutti e novanta i minuti se vogliamo fare risultato. La loro è una squadra che gioca insieme da tre anni e che ha avuto ottimi innesti. Ad ogni modo, noi dovremo fare la nostra partita come al solito, cercare di partire bene ed essere attenti in entrambe le fasi".

Iachini è poi tornato sull'ultimo pari casalingo: "Contro il Verona nel primo tempo avevamo intenzione di fare cose diverse ma non ci siamo riusciti. Po nella ripresa siamo riusciti a creare i presupposti giusti. Siamo rammaricati per non aver rimesso le cose a posto prima, ma giocando ogni tre giorni è necessario subito guardare avanti. Dobbiamo essere più concreti, specialmente nelle scelte, a volte paghiamo dazio per la nostra gioventù. In ogni partita ci sono più partite. L'imprevisto è sempre dietro l’angolo. A volte ti aspetti che i giocatori che mandi in campo facciano bene, poi ci si trova davanti un film, diverso, succede un po' a tutti gli allenatori. In questo momento in particolare, però, i cambi devono essere gestiti con attenzione, in relazione ai recuperi, chi è affaticato dovrà essere preservato".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Oroscopo Paolo Fox oggi 18 gennaio 2021: le previsioni segno per segno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Arte: i tesori di Firenze

    Museo della Misericordia: custode di storia e arte

  • social

    Volterra sarà la Città toscana della cultura 2022

Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento