Fiorentina, Iachini: "A Parma vittoria importante per il morale. Ribéry? Lo abbiamo rassicurato"

Il tecnico dei viola ha parlato alla vigilia della sfida contro il Cagliari

Beppe Iachini

Il successo ottenuto in casa del Parma ha restituito certezze e fiducia alla Fiorentina che sembrava essersi smarrita alla ripresa del campionato dopo il lockdown.

Lo ha confermato lo stesso Beppe Iachini, tecnico dei viola, intervenuto ai microfoni del sito ufficiale del club per introdurre la sfida di domani al Cagliari: "La vittoria di Parma è importante per il morale dei ragazzi e dei tifosi - ha detto -.  In in queste partite non avevamo raccolto quanto seminato. Siamo tra quelli che tirano di più in Italia, avevamo colpito 4 pali, c'era stata anche sfortuna oltre a mancanza di cinismo nei momenti decisivi. Ma sul piano della prestazione e dell'impegno ci siamo sempre stati nonostante le difficoltà. Da Parma abbiamo portato a casa punti importanti, potevamo chiuderla prima, certo, perché avevamo avuto occasioni, ma va bene così, considerando che siamo tra i più giovani del campionato, ci auguriamo di poter raccogliere in fretta i frutti del nostro lavoro".

L'avversario di questo turno sarà il Cagliari che ha cinque punti in più in classifica dei gigliati: "Sarà un avversario difficile da affrontare, Zenga gli ha dato organizzazione e compattezza. Ha giocatori decisivi e una coppia gol prolifica costituita da Joao Pedro e Simeone. Dovremo avere qualità in fase offensiva, le giuste letture e concretezza".

Sulle condizioni di salute della squadra Iachini non si è sbilanciato: "Verificheremo, tra qualche ora torneremo in campo, va vista la situazione psico-fisica di ognuno. Abbiamo qualche contusione, qualche botta. Si deciderà anche con lo staff medico. Abbiamo visto quanto conta la freschezza. In campo c'è bisogno della lucidità giusta. Cambi di formazione? Dipende da come recuperano ma sicuramente ci saranno cambi".

Al Tardini, pur giocando soltanto 45 minuti, si è messo particolarmente in mostra il giovane Venuti: "Sono contento quando i miei ragazzi fanno bene, poi quando c'è qualcuno che ha giocato meno mi fa ancora più piacere. Per come lavoriamo io e il mio staff consideriamo tutti titolari, ovviamente a seconda delle situazioni cerchiamo di sfruttare i ragazzi al meglio. Abbiamo bisogno di tutti, tutti devono spingere per il bene unico della maglia viola"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine sul furto subito in casa da Ribéry, che è parso minacciare di voler andar via da Firenze Iachini ha detto: "Episodio particolare, si è cercato di rincuorarlo (ieri il patron Commisso gli ha telefonato rassicurandolo). Esula dal discorso di Firenze e dei fiorentini, va evidenziato che queste cose accadono ovunque, andrebbe aperto un altro capitolo sulla sicurezza. C'è dispiacere, vengono toccate le cose personali, possono esserci timori. Franck ha capito che è un episodio a sé, gli ho detto di guardare avanti, la nostra è una splendida pagina da portare avanti con tutta la città".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 14 settembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Sesto Fiorentino: scivola in bagno e batte la testa, muore 12enne

  • Caso positivo di Covid alla Dino Compagni

  • Lavoro: posto fisso in Comune, concorso a Empoli

  • Crisi Coronavirus, la Cgil: "Hotel Villa La Vedetta chiude, 15 dipendenti a casa"

  • Enoteca Pinchiorri: l'asta delle bottiglie ha fruttato più di 3 milioni di euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento