Fiorentina, Iachini: "Atalanta modello da seguire per crescere. Vogliamo provare a fare la partita"

Il tecnico dei viola intervenuto in conferenza stampa la vigilia del match degli ottavi di finale della coppa nazionale

Giuseppe Iachini

Mercoledì 15 gennaio alle 15:00 la Fiorentina sarà impegnata nel match degli ottavi di finale di Coppa Italia contro l’Atalanta. La sfida contro gli orobici è stata introdotta dal tecnico viola Giuseppe Iachini in conferenza stampa, partendo dalle condizioni della squadra.

“Ieri non abbiamo potuto fare molto, eravamo ancora alle prese con i postumi della partita – ha esordito -. Oggi parlerò con i ragazzi e valuterò le loro condizioni. Di sicuro giocherà Terracciano: mi sembra giusto rendere partecipe tutto il gruppo alla vita lavorativa della squadra. Per il resto più o meno saremo i soliti, valuterò cambi in caso di eccessivo affaticamento”. In Coppa Italia potrebbe scoccare il momento di Cutrone tra i titolari: “Oggi avrò le risposte definitive, dipenderà dalla sua condizione fisica ma potrebbe partire dall’inizio. Oggi decidiamo”.

Inizia un periodo ricco di impegni ravvicinati in cui sarà necessario centellinare le energie: “Dopo le vacanze i ragazzi dovranno giocare 3 partite in una settimana. In questo caso avere un giorno di recupero in meno rispetto all’Atalanta non è proprio il massimo. Non siamo stati fortunati in questo caso, forse serviva più attenzione da parte di chi ha fatto i calendari”.

Con Iachini sono arrivati un pari e una vittoria, risultati che fanno guardare con ottimismo alle prossime gare: “Bisogna vedere il bicchiere mezzo pieno: in due partite abbiamo dato compattezza alla squadra ottenendo punti pesanti. Dobbiamo fare un passo alla volta… I ragazzi hanno sofferto molto sotto l’aspetto psicologico. Abbiamo margini di crescita molto ampi. Possiamo migliorare molto. La situazione quando ho preso in mano la squadra era critica. Non ho la bacchetta magica, non faccio i miracoli. Voglio che la squadra, attraverso piccoli atteggiamenti, riesca a scaldare i nostri tifosi. I 3 punti dopo tante partite fanno sicuramente piacere e danno ossigeno. L’eccessiva pressione a volte può indurti a sbagliare anche i passaggi facili. Anche su questo stiamo lavorando”.

Chiusura dedicata all'obiettivo Coppa Italia: “Affronteremo l’Atalanta che vanta 3-4 anni di lavoro insieme mentre noi siamo insieme da appena 15 giorni. Loro sono un modello da seguire su come si può accorciare il gap tra grandi squadre e medie, attraverso l’atletismo ed il gioco. Ci piacerebbe diventare come loro, migliorandoci individualmente alzando l’intensità e accrescendo la maturità mentale. Domani vogliamo provare a fare la partita”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caldo torrido su Firenze: tre giorni di allerta meteo

  • Incendio in fabbrica a Mantignano: colonna di fumo sulla città / FOTO

  • I turisti non tornano, i residenti se ne vanno: Firenze è sempre più vuota

  • Coronavirus: 217 in quarantena per l'ultimo focolaio

  • Coronavirus: impennata di nuovi casi, cluster di giovani

  • Caffè Rivoire, nuovo proprietario: "Ne farò un brand internazionale da esportare nei luxury mall"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento